Studi Musicali

Studi Musicali

PER. IT. 6

 

-ABBATE (A.), Due autori per un testo di contrappunto di Scuola napoletana: Leonardo Leo e Michele Gabellone, Anno XXXVI, 2007, n.1, pp.123-160

-ABRAMOV RIJK (E.: van), Luchino Visconti , Jacopo da Bologna and Petrarch, n.s. Anno3, 2012, n.1, pp.7-62

  • Mysterious Amphion: a trecento musician, his admirers and his critics, Anno V, 2014, n.2, pp. 241 – 272

-ABROMEIT (K.), Lambranzi ‘s Theatrilische Tantz-Schul: Commedia dell’arte and French noble style, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.317-328

-ADAMO (G.), L’indagine etnomusicologica come studio dell’identità in musica, Anno XXVIII, 1998, n.1, pp.279-307

-AGEE (R.J.), A Venetian Music Printing Contract and Edition Size in the Sixteenth Century, Anno XV, 1986, n.1, pp.59-66

– ALBAROSA (N.), La virga liquescente in due frammenti nonantolani, Anno VIII, 1979, pp. 3-40

  • Sul valore ritmico dei frammenti nonantolani N, Anno X, 1981, n.2, pp. 181-196

-ALM (I.), Operatic Ballroom Scenes and the Arrival of French Social Dance in Venice, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.345-372

-AMATI-CAMPERI (A.), The First Operatic Women: Ahi fato empio e crudele!, Anno XXXVII, 2008, n.1, pp.37-58

– AMBROSINI (C.), Musica contemporanea e notazione, Anno VIII, 1979, pp. 303-318

– ANNIBALDI (C.), L’archivio musicale Doria Pamphilj: saggio sulla cultura aristocratica a Roma fra il 16° e il 19° secolo (I), Anno XI, 1982,n.1, pp.91-120

  • L’archivio musicale Doria Pamphilj: saggio sulla cultura aristocratica a Roma fra il 16° e il 19° secolo (II), Anno XI, 1982, n.2, pp.277-344
  • Il mecenate “politico”. Ancora sul patronato musicale del cardinale Pietro Aldobrandini (ca 1570-1621) (I), Anno XVI, 1987, n.1, pp.33-94
  • Il mecenate “politico”. Ancora sul patronato musicale del cardinale Pietro Aldobrandini (ca 1571-1621) (II), Anno XVII, 1988, n.1, pp.101-176

– ANTOLINI (B. M.), La carriera di cantante e compositore di Loreto Vittori, Anno VII, 1978, pp. 141-188

  • Editori, copisti, commercio della musica in Italia:1770-1800, Anno XVIII, 1989, n.2, pp.273-376
  • «La musica è la mia delizia»: fruizione e ricezione della musica in una famiglia nobile dell’Ottocento italiano, Anno XXVII, 1998, n.2, pp.421-456

-APRUZZESE (A.) – FERRARA (G.), I Salmi vesperali a più voci nelle cappelle romane tra la fine del ‘500 e l’inizio del ‘600, Anno XXVII, 1998, n.1, pp.53-88

– ARMSTRONG (J.), How to Compose a Psalm: Ponzio and Cerone Compared, Anno VII, 1978, pp. 103-140

-ATLAS (A.W.), Lontano – Tornare – Redenzione: Verbal Leitmotives and their musical Resonance in Puccini’s La Fanciulla del West, Anno XXI, 1992, n.2, pp.359-398

-AVERSANO (L.), Storia del termine ‘concertone’, tra ‘concerto grosso’ e ‘sinfonia concertante’, n.s. Anno3, 2012, n.1, pp.167-202

-BACCIAGALUPPI (C.), Dignas laudes resonemus di Pergolesi e il ‘mottettone’ napoletano nel primo Settecento, Anno XXXVIII, 2009, n.2, pp.329-360

– BACHERINI BARTOLI (A. M.), Giulio Caccini. Nuove fonti biografiche e lettere inedite, Anno IX, 1980, n.1, pp. 59-72

-BAGGIANI (G.), Petrassi e la “atematicità”: note sul Quarto Concerto per archi, Anno XXXIII, 2004, n.2, pp.433-454

-BAGGIOLI (A.), Identità degli opposti nella sonata op.111 di Beethoven, Anno XXXV, 2006, n.1, pp.255-300

-BAIN (J.) – DIETZ (J.E.), Family Ties and the Salzinnes Antiphonal, n.s. Anno I, 2010, n.1, pp.105-147

-BALESTRACCI (S.), Influenze francesi sui balletti di Filippo d’Aglié (con particolare riguardo a Il Gridelino), Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.329-344

-BARBIERI (P.), The inharmonicity of musical string instruments (1543-1993), Anno XXVII, 1998, n.2, pp.383-420

  • L’intonazione violinistica da Corelli al Romanticismo, Anno XIX, 1990, n.2, pp.319-384
  • The Italian piano: laborious industrial growth 1810-2010, n.s. Anno 4, 2013, n.1, pp.145-202
  • Pianos and piano-makers in nineteenth-century Papal Rome Cesare Fertonani, Respighi e Vivaldi,  Anno 7, 2016, n. 1, pp. 109-176
  • The Roman Gut String Makers, 1550-2005, Anno XXXV, 2006, n.1, pp. 3-128
  • The Speacking trumpet: Developments of Della Porta’s «ear spectacles» (1589-1967), Anno XXXIII, 2004, n.1, pp.205-248

-BARONCINI (R.), «In choro et in organo»: strumenti e pratiche strumentali in alcune cappelle dell’area padana nel XVI secolo, Anno XXVII, 1998, n.1, pp.19-52

  • Organici e “orchestre” in Italia e in Francia nel XVII secolo: differenze e omologie, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.373-408
  • Zorzi Trombetta e il complesso di piffari e trombini della Serenissima. Per una storia ‘qualitativa’ della musica strumentale del XV secolo, Anno XXXI, 2002, n.1, pp.57-88

-BASSO (A.), Premessa, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.3-4

-BERNARDINI (G.), Domenico Belli e la monodia da camera del primo Seicento, Anno XXII, 1993, n.2, pp.297-334

-BARTOLI (R.), L’apprendistato italiano di Orlando di Lasso, Anno XX, 1991, n.2, pp.235-266

– BASSO (A.), Guido M. Gatti (1892-1973), Anno II, 1973, n.1, pp. 3-14

  • Osservazioni sulla scuola strumentale piemontese del Settecento, Anno XIV, 1985, n.1, pp.135-156

– BELOTTI (G.), Le Polacche dell’op. 26 nel testo autentico di Chopin, Anno II, 1973, n.2, pp. 267-314

  • Una nuova Mazurca di Chopin, Anno VI, 1977, pp. 161-206

– BENT (M.), New sacred polyphonic Fragments of the Early Quattrocento, Anno IX, 1980, n.2, pp. 171-190

-BERNARDONI (V.), Il femminile secondo Illica: osservazioni in margine ai libretti per Mascagni, Anno XXIII, 1994, n.1, pp.203-229

-BESUTTI (P.), The 1620s: the rebirth of ‘Arianna’, n.s. Anno 4, 2013, n.2, pp.259-282

  • Variar ‘le prime 7 stanze della luna’: ritravati versi di ballo per Jacopo Peri, Anno XXXIV, 2005, n.2, pp.319-374

-BIANCO (A.) – CORSWAREM (E.) – VENDRIX (P.), Gilles Hayne, Biagio Marini et le duc de Neuburg, Anno XXXVI, 2007, n.2, pp.363-442

– BIANCONI (L.), Ah dolente partita: espressione ed artificio, Anno III, 1974, pp. 105-130

-BISSOLI (F.), Il contributo di Carlo Pedrotti e del Liceo ‘Rossini’ di Pesaro alla riforma degli studi musicali, Anno XXXVII, 2008, n.1, pp.177-200

-BIZZARINI (M.),Flori, Olympia and the Temple of Venus: Luca Marenzio’s “tour” of the Veneto in 1588, Anno V, 2014, n.1, pp. 137 – 173

  • L’epistolario inedito di Apostolo Zeno, Anno XXXVII, 2008, n.1, pp.101-142

-BIZZARINI (M.) – CHATER (J.), Flori, Olympia and the Temple of Venus: Luca Marenzio’s «tour» of the Veneto in 1588, n.s. Anno5, 2014, n.1, pp.137-174

-BLACKBURN (B.J.), Theorists as Primedonne: Reviewing Music Theory in Early Cinquecento, Anno LXVI, 2016, n. 2, pp. 263-282

-BLACKBURN (B.J.) – LOWINSKY (E.E), Luigi Zenobi and His Letter on the Perfect Musician, Anno XXII, 1993, n.1, pp.61-114

-BLARDONE (A.), Invito ad Antonin Reicha: “Etudes ou Exercices pour le piano-forte”, Anno XVIII, 1989, n.1, pp.193-202

-BONDS (M.E.), The Sincerest Form of Flattery? Mozart’s «Haydn» Quartets and the Question of Influence, Anno XXII, 1993, n.2, pp.365-410

-BONGIOVANNI (C.), Nicolò Paganini e la burocrazia pontificia: nuovi documenti autografi relative ai suoi concerti romani del 1827, Anno XXXIII, 2004, n.1, pp.165-184

– BONUCCI (R.), Le sonate per violino e cembalo di Domenico Scarlatti, Anno XI, 1982, n.2, pp. 249-260

-BORIO (G.), L’eredità bartókiana nel Secondo Quartetto di G. Ligeti. Sul concetto di tradizione della musica contemporanea, Anno XIII, 1984, n.2, pp.289-308

-BOSI (C.), Musica ficta Usage: Old Question and a Reappraisal, n.s. Anno I, 2010, n.1, pp.53-78

-BOWEN (J.A.), Mendelssohn and Hegel: The Aesthetics of Musical Content, Anno XXVIII, 1998, n.1, pp.243-278

-BRADSHAW (M.C.), Lodovico Viadana As A Composer of Falsobordoni, Anno XIX, 1990, n.1, pp.91-132

-BRANCACCI (F.), Dal canto umanistico su versi latini alla frottola. La tradizione dell’ode saffica, Anno XXXIV, 2005, n.2, pp.267-318

  • Una fonte aristotelica della sezione «De musica» del De Cardinalatu di Paolo Cortese, Anno XX, 1991, n.1, pp.69-84
  • Una poetica del canto in Marsilio Ficino, Anno XXXI, 2002, n.2, pp.307-322

-BRAUNER (M.P), The Maunuscript Verona, Accademia Filarmonica, B 218 and its Political Motets, Anno XVI, 1987, n.1, pp.3-12

– BRIDGMAN (N.), L’Album de Gesina Ter Borch, Anno II, 1973, n.2, pp. 257-266

-BRINKMANN (R.), Sprache, Gestus, Musik Luciano Berio kompositorische Welt, Anno XXXII, 2003, n.2, pp.279-300

– BROWN (R.), Dallapiccola’s Use of Symbolic Self-Quotation, Anno IV, 1975, pp. 277-304

-BROTHERS (TH.), Sharps in Medée fu: Questions of Style and Analysis, Anno XXIV, 1995, n.1, pp.3-26

– BRUNO (L.), Il cantar novo di Ercole Bottigari, ovvero dell’antica musica cromatica ridotta alla moderna pratica polifonica tra Cinque e Seicento, Anno V, 2014, n.2, pp. 273 – 356

-BUDASZ (F.), Opera and Musical Theater in Eighteenth-Century Brazil: A Survey of Early Studies and New Sources, Anno XXXV, 2006, n.1, pp.213-254

-BUDDEN (J.), Bellini and Early Verdi, Anno XXX, 2001, n.2, pp.453-458

-BURTON (D.), Ariadne’s threads: Puccini and Cinema, n.s. Anno3, 2012, n.1, pp.219-246

  • A Journey of Discovery: Puccini’s “motivo di prima intenzione” and its applications in Manon Lescaut, La Fanciulla del West and Sour Angelica, Anno XXX, 2001, n.2, pp.473-499
  • Orfeo, Osmin and Otello: towards a theory of opera analysis, Anno XXXIII, 2004, n.2, pp.359-386

– BUSSI (F.), Il compositore farnesiano Gabriele Villani e le sue Toscanelle, Anno XIII, 1984, n.1, pp. 107-138

– BUTCHART (D.S.), The First Published Compositions of Alessandro Striggio, Anno XII, 1983, n.1, pp. 17-52

-BUTLER CANNATA (D.), Goyescas tabula rasa: or, flattery will get you everywhere, Anno XXXVIII, 2009, n.1, pp.207-234

-BUTLER (G.G), J.S. Bach and the Schemelli Gesangbuch Revisited, Anno XIII, 1984, n.2, pp.241-274

-CAFIERO (R.), Metodi, progetti e riforme dell’insegnamento della «scienza armonica» nel Real Collegio di musica di Napoli nei primi decenni dell’Ottocento, Anno XXVIII, 1999, n.2, pp.425-482

  • Una sintesi di scuole napoletane: il Trattato di armonia di Gaspare Selvaggi (1823), Anno XXX, 2001, n.2, pp.411-452

-CAFIERO (R.) – MARINO (M.), La musica della Real Camera e Cappella Palatina di Napoli fra Restaurazione e Unità d’Italia. I Documenti per un inventario, Anno XIX, 1990, n.1, pp.133-182

  • La musica della Real Camera e Cappella Palatina di Napoli fra Restaurazione e Unità d’Italia. II:organici e ruoli (1815-1864), Anno XXXVIII, 2009, n.1, pp. 133-206

-CAGLI (B.), Il risveglio magnetico e il sonno della ragione. Variazioni sulla calamita, l’oppio e il sonnambulismo, Anno XIV, 1985, n.1, pp.157-170

– CANO (C.), Il gioco mozartiano, Anno XI, 1982, n.2, pp.261- 276

-CARACI VELA (M.), Un capitolo di arte allusiva nella prima tradizione di messe L’Homme armé, Anno XXII, 1993, n.1, pp.3-22

– CARAPEZZA, (P.E.),1492. The renaissance of music, Anno V, 2014, n.1, pp. 111 – 136

  • L’Armonia del mondo e le capacità psicagogiche della musica, AnnoXI, n.2, pp.181-201
  • «O soave armonia»: classicità, maniera e barocco nella scuola polifonica siciliana, Anno III, 1974, pp. 347-390
  • The Renaissance of Music, n.s. Anno5, 2014, n.1, pp.111-136

-CARBONI (F.) – GIALDRONI (T.M.) – ZIINO (A.), Cantate ed arie romane del tardo Seicento nel Fondo Caetani della Biblioteca Corsiniana: repertorio, forme e strutture, Anno XVIII, 1989, n.1, pp.49-192

– CARDAMONE (D. G.), The Debut of the «Canzone villanesca alla napolitana», Anno IV, 1975, pp. 65-130

  • The vast uncharted domain of unwritten music: a tribute to Nino Pirrotta, Anno XXVIII, 1999, n.1, pp.11-15

-CARERI (E.), Caratteri e funzioni della pausa nella musica strumentale di Schubert, Anno XXXII, 2003, n.1, pp.197-236

  • Per un catalogo tematico delle opere di Giuseppe Valentini (1681-1753), Anno XXIV, 1995, n.1, pp.63-86
  • The First Publications in England of Geminiani, Castrucci an Barsanti, Anno XXVII, 1998, n.2, pp.311-338
  • La Forest Enchantée, una pantomima con musiche di Germiniani, Anno XVIII, 1989, n.2, pp.239-272
  • Händel e Geminiani: «The Rubens and Titian of Music», Anno XX, 1991, n.1, pp.141-154
  • Un manoscritto ritrovato di Francesco Geminiani: The Art of Playing on the Violin (1750), Anno XXXVII, 2008, n.2, pp.387-408
  • Pause, archetipi e rondo: da Haydn a Schubert via Mozart e Beethoven, Anno XXX, 2001, n.1, pp.181-198

-CARONE (A.), Aspetti compositivi di Bewegung di Luciano Berio nella cornice della sua produzione degli anni Settanta, n.s. Anno II, 2011, n.1, pp.221-252

  • Giovanni Salvucci: uomo e compositore. Nuovi documenti, Anno VII, 2016, n.2, pp.455-479

-CARPITELLA (D.), Dal mito del primitivo alla informazione interculturale nella musica moderna, Anno XIV, 1985, n.1, pp.193-208

-CARTER (T.), Giulio Caccini (1551-1618): New Facts, New Music, Anno XVI, 1987, n.1, pp.13-32

-CASCELLI (A.), I Preludi 1,2, e 15 dell’op. 28 di Chopin: un’analisi in prospettiva metaforica, Anno XXXVI, 2007, n.1, pp.161-190

– CASINI (C.), Il pastore e i sorrisi. Sulle «mélodies» di Ravel, Anno V, 1976, pp. 235-290

-CATALUNYA (D.), Medieval Poliphony in the Cathedral of Sigüenza: A New Identification of a Musical Example quoted in the Anonymous Treatise of St Emmeram  (1279), n.s. Anno5, 2014, n.1, pp.41-82

  • Medieval polyphony in the cathedral of Sigüenza: a new identification of a musical example quoted in the anonymous treatise of St Emmeram (1279), Anno V, 2014, n.1, pp.41 – 82

– CATTIN (G.), Nel quarto centenario di Nicola Vicentino teorico e compositore, Anno V, 1976, pp. 29-58

-CAVALLINI (I.), Musica e filosofia nell’Accademia Palladia di Capodistria: considerazioni sul dialogo Dieci de’ cento dubbi amorosi (1621), Anno XVI, 1987, n.2, pp.229-246

– CAVICCHI (A.), Prassi strumentale in Emilia nell’ultimo quarto del Seicento: flauto italiano, cornetto, archi, Anno II, 1973, n.1, pp. 111-144

-CECCHI (A.), La morfologia musicale di Ernst Kurth tra fondazione filosofica e differenziazione stilistica, n.s. Anno II, 2011, n.2, pp.413-446

-CECCHIERI (A.), L’ardita vocalità della Fanciulla del West, n.s. Anno3, 2012, n.2, pp.431-472

-CERVANTES (X.), History and Sociology of the Italian Opera in London (1705-45): the Evidence of the Dedications of the Printed Librettos, Anno XXVII, 1998, n.2, pp.339-382

– CHATER (J.), Castelletti’s «Stravaganze d’Amore» (1585): A Comedy with Interludes, Anno VIII, 1979, pp. 85-148

  • Giovanni Battista Moscaglia, «musico romano»: A Documentary Study, Anno XXXIII, 2004, n.1, pp.3-42
  • Musical Patronage in rome at the turn of the Seventeenth Century: the Case of Cardinal Montalto, Anno XVI, 1987, n.2, pp.179-228
  • Two Forgotten Madrigals by Palestrina, Anno XI, 1982, n.2, pp.203-228

-CHEGAI (A.), In memoria del Metastasio? Un soggetto toscano al crepuscolo del dramma per musica (Cherubini, Mesenzio re d’Etruria, Frienze 1782),  Anno 7, 2016, n. 1, pp. 67-107

-CHIRICO (T.), .L’Agrippina e due cantate sconosciute di Giuseppe Domenico De Totis, Anno XXXIV, 2005, n.1, pp.51-136

– CHURGIN (B.), Alterations in Gluck’s Borrowings From Sammartini, Anno IX, 1980, n.1, pp. 117-134

-COLELLA (A.), Sulle piazze della Controriforma: testimonianze sonore nella Piazza universale di tutte le professioni del mondo di Tommaso Garzoni, nuova serie, Anno VI, 2015, n.1, pp. 7-36

-COLLARILE (L.), Legrenzi perduto. Appunti di bibliografia, Anno XXXVIII, 2009, n.1, pp.45-54

-COLLARILE (L.) – MAIRA (D.), Le Supplément musical aux Amours de Ronsard (1552-1553),: nouvelles considérations sur son histoire editoriale, Anno  XXXVI, 2007, n.2, pp.343-362

– COLLISANI (A. M.), Affetti e Passions: i due modi barocchi della rappresentazione musicale, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.5-16

  • Le due musiche. Immagini letterarie di una dicotomia, Anno XXIV, 1995, n.2, pp.307-320
  • Suggestioni mozartiane nei «Maestri Cantori» di Wagner, Anno X, 1981, n.1, pp. 155-170

-CONATI (M.), «La novella Scuola musicale», Anno XXI, 1992, n.1, pp.191-206

  • Prima le scene, poi la musica, Anno XXVI, 1997, n.2, pp.519-541

– CONNOLLY (T. H.), The Legend of St. Cecilia: I, The Origins of the Cult, Anno VII, 1978, pp. 3-38

  • The Legend of St. Cecilia: II, Music and the Symbols of Virginity, Anno IX, 1980, n.1, pp. 3-44

– COOPER (M.), Aleksandr Skryabin and the russian renaissance, Anno I, 1972, n.2, pp. 327-356

– CUMMINGS (A. M.), Leo X and Roman Carnival (1521), Anno XXXVI, 2007, n.2, pp.289-342

  • Medici Musical Patronage in the Early Sixteenth Century: New Perspectives, Anno X, 1981, n.2, pp. 197-216
  • On the Testimony of Fragments (or, Alessandro Striggio the Elder and the Genesis of the Genere Concitato), n.s. Anno 4, 2013, n.1, pp.39-60

-CUMMINGS (A.M) – DEAN (A.), The «Great Italian Songbook» of Early Cinquecento: Arrangements of Frottole for Voice and Lute, n.s. Anno II, 2011, n.1, pp.25-48

-CUMMINGS (A.M) – EICHE (s.), Nino Pirrotta’s Early Music-Critical Writings, Anno XXXVII, 2008, n.2, pp.253-338

-CURINGA (L.)

  •  Arthur Honegger e la Grecia antica dopo Antigone. Le musiche di scena inedite degli anni Quaranta e Cinquanta, Anno XXXVI, 2007, n.1, pp.231-268
  • J.J. Quantz, dall’Italia alla corte di Prussia: influenze dalla scuola napoletana nelle opere didattiche per flauto, Anno 7, 2016, n. 1, pp. 7-38

-CUTHBERT (M.S.), Esperance and the French Song in Foreign Sources, Anno XXXVI, 2007, n.1, pp.3-20

  • The Nuremberg and Melk Fragments and the International Ars Nova, n.s. Anno I, 2010, n.1, pp.7-52

– D’ACCONE (F.A.), Una nuova fonte dell’Ars nova italiana: il codice di San Lorenzo (2211), Anno XIII, 1984, n.1, pp. 3-32

  • Remebering Nino Nino Pirrotta’s Early years in america, Anno XXVIII, 1999, n.1, pp.5-9

-D’AGOSTINO (G.), Note sulla carriera napoletana di Johannes Tinctoris, Anno XXVIII, 1999, n.2, pp.327-362

  • Nuove annotazioni su Leonardo e la musica, Anno XXX, 2001, n.2, pp.281-320
  • Reading Theorists for Recovering ‘Ghost’ Repertories. Tinctoris, Gaffurio and the Neapolitan Context, Anno XXXIV, 2005, n.1, pp.3-24
  • Transitional forms, conservative tendencies, Florentine pride and classical echoes in the Italian poetry set to music in the first half 0f the 15 century, Anno VII,2016, n.2, pp.287-369

-DAMIANI (G.), La necessità della variazione nel pensiero viennese progressista, Anno XXII, 1993, n.2, pp.447-465

-DATA (I.), Il matrimonio di Anna d’Orléans e Vittorio Amedeo II di Savoia : presenze musicali nella Libreria Ducale di Torino, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.91-102

-DE BERARDINIS (G.), Nuove acquisizioni sulla vita e sulle opere di Ferdinando Turrini, n.s. Anno II, 2011, n.1, pp.67-114

– DEFORD (R. I.), The evolution of rhythmic style in Italian secular music of the late sixteenth century, Anno X, 1981, n.1, pp. 43-74

– DEGRADA (F.), Lettura del Macbeth di Verdi, Anno VI, 1977, pp. 207-268

-DELDONNA (A.R.), A Documentary History of the Clarinet in the Teatro San Carlo Opera Orchestra in the Late 18th Century, Anno XXXVII, 2008, n.2, pp.409-468

-DE LA GORCE (J.), Vogue et influence de l’air italien dans l’opéra français autour de 1700, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.197-208

– DELL’OLIO (A.), Geografia e storia dell’oratorio musicale in Puglia nel XVII e il XVIII secolo: tra celebrazione e “spiritual ricreatione”, Anno V, 2014, n.2, pp. 405 – 440

-DELLABORRA (M.), «Musico pratico al cimbalo». Paisiello e le Regole per bene accompagnare il partimento (1782), Anno XXXVI, 2007, n.2, pp.443-468

-DELLA LIBERA (L.), Repertori ed organici vocali-strumentali nella basilica di Santa Maria Maggiore a Roma: 1557-1624, Anno XXIX, 2000, n.1, pp.3-58

– DELLA SETA (F.), Il Relator Sincero (Cronache romane, 1739-1756), Anno IX, 1980, n.1, pp. 73-116

  • Utrum musica tempore mensuretur continuo, an discreto. Premesse filosofiche ad una controversia del gusto musicale, Anno XIII, 1984, n.2, pp.169-220

-DI BACCO (G.), Alcune nuove osservazioni sul codice di Londra (British Library, MS Additional 29987), Anno XX, 1991, n.2, pp.181-234

-DI PROFIO (A.), Le regole dell’inganno: così fan tutte e la lezione goldoniana, Anno XXIII, 1994, n.2, pp.313-328

-DI SANTO (F.), Così fan tutte: i meccanismi della commedia e lo spazio dell’emotività, n.s. Anno 4, 2013, n.2, pp.325-370

– DIXON (G.), The Pantheon and Music in Minor Churches in Seventeenth-Century Rome, Anno X, 1981, n.2, pp. 265-278

-DONZELLI (C.), Su un pirolo d’età romana dal teatro di Scolacium, Anno XXIII, 1994, n.2, pp.231-240

-DOYLE (A.M.), The Sanctus Trope Deus pater ingenitus (F-Pn, f. lat., 1118): Further Evidence of a South Aquitanian Origin, Anno XXXVIII, 2009, n.1, pp.3-22

– DYER (J.), The Offertory Chant of the Roman Liturgy and its Musical Form, Anno XI, 1982, n.1, pp.3-30

-DUMITRESCU (T.), Leading tones in cantus firmi and the early L’homme armé tradition, Anno XXXI, 2002, n.1, pp.17-56

  • The solmization status of sharps in the 15th and 16th centuries, Anno XXXIII, 2004, n.2, pp.253-284

-DURANTE (E.) – MARTELLOTTI (A.), Don Carlo Gesualdo: melomania e convenzioni sociali, Anno XXXIII, 2004, n.1, pp.43-62

-DURANTE (S.9, La favola, la storia, l’amore: aspetti di coerenza creativa nell’ultimo Mozart, n.s. Anno II, 2011, n.1, pp.171-184

-DURON (J.), La musique italienne en France: le témaignage de Sébastien De Brossard, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.209-254

-ECKERT (M.), Visions and Revisions: Dallapiccola’s Concerto per la notte di Natale dell’anno 1956, Anno XXXVI, 2007, n.2, pp.517-546

-ELDERS (W.), Josquin’s Gaudeamus Mass, Anno XIV, 1985, n.2, pp.221-234

-EMANUELE (M.), Arione e il melodrama alla corte dei Savoia, Anno XXVI, 1997, n.2, pp.313-330

– FABBRI (P.), Tasso, Guarini e il «divino Claudio». Componenti manieristiche nella poetica di Monteverdi, Anno III, 1974, pp. 233-254

  • Un’antologia emiliana di Villanelle alla napolitana, Anno V, 1976, pp. 59-94

-FABRIS (D.), Vita e opere di Fabrizio Dentice, nobile napoletano, compositore del secondo Cinquecento, Anno XXI, 1992, n.1, pp.61-114

-FASSONE (A.), Il Grabgesang di Antigone: Orff ed il ritorno alle origini, Anno XIX, 1990, n.1, pp.183-202

  • Riflessione sul fenomeno dell’ ‘alternanza dei toni’ nel linguaggio sinfonico di Gustav Mahler, n.s. Anno II, 2011, n.1, pp.185-220
  • La Studiensymphonie di Anton Bruckner alle soglie della “seconda epoca della sinfonia”: problemi formali ed estetici, Anno XXXV, 2006, n.2, pp.433-454

-FAVA (E.), Dall’arabesco al geroglifico: le forme musicali incontrano una imago retorica, n.s. Anno5, 2014, n.1, pp.211-240

  • «Im Legendenton»: reinvenzione dell’arcaismo e infanzia dello spirito, n.s. Anno I, 2010, n.1, pp.251-293

– FEDERHOFER (H.), Der Manierismus-Begriff in der Musikgeschichte, Anno III, 1974, pp. 37-54

-FELDMAN (M.), The Composer as Exegete: Interpretations of Petrarchan Syntax in the Venetian Madrigal, Anno XVIII, 1989, n.2, pp.203-238

-FELICI (C.), Dall’ “oralità” alla scrittura dell’ornamentazione durante il XVIII secolo, Anno XXX, 2001, n.2, pp.369-398

– FELLERER (K.G.), Die Musik in Kultur, Zeit und Gesellschaft, Anno I, 1972, n.1, pp. 1-57

-FENLON (I.), An Imperial Repertory for Charles V, Anno XII, 1984, n.2, pp.221-240

– FERRARI BARASSI (E.), I modi ecclesiastici nei trattati musicali dell’età carolingia, Anno IV, 1975, pp. 3-56

-FERREIRA (M.P.), Composital Calculation in Philippe de Vitry, Anno XXXVII, 2008, n.1, pp.13-36

-FERTONANI (C.), Espressione strumentale e poesia nel Settecento italiano: Il pianto di Arianna di Pietro Antonio Locatelli, Anno XXII, 1993, n.2, pp.335-364

  • Respighi e Vivaldi,  Anno 7, 2016, n. 1, pp. 177-194
  • Sulle cantate a voce sola di Giuseppe Sammartini, n.s. Anno5, 2014, n.1, pp.179-210

-FICOLA (D.) – COLLISANI (G.), Bartolomeo Montalbano da Bologna, musicista francescano, Anno XVI, 1987, n.1, pp.133-156

-FILOCAMO (G.), Bambino “in quella maledetta Ungaria”: Ippolito I d’Este e la musica strumentale, n.s. Anno II, 2011, n.1, pp.7-24

– FINSCHER (L.), Zur Problematik des Manierismus-Begriffes in der Musikgeschichtsschreibung, Anno III, 1974, pp. 75-84

-FIORENTINO (G.), Il «secondo modo di cantare all’unisono»: Vincenzo Galilei e l’emancipazione della consonanza, n.s. Anno3, 2012, n.2, pp.397-424

  • Relazioni musicali tra Italia e Spagna nella prima metà del XVI secolo: l’anomalia delle pavane ternarie, Anno XXXVIII, 2009, n.2, pp.309-328

-FIORENZA (A.), Gli altri tre: Satie, Stravinski e Varese, Anno XIII, 1984, n.2, pp.275-288

-FIORI(A.), Pratica musicale a Bologna nelle testimonianze di alcune fonti processuali dei secoli XIII e XIV, Anno XIX, 1990, n.2, pp.203-258

  • Ruolo del notariato nella diffusione del rapporto poetico-musicale nel Medioevo, Anno XXI, 1992, n.2, pp.211-236

-FISCHER (K. von), Die Partiturmanuskripte von Instrumentalwerken Boccherinis in der ehemaligen Königlichen Hausbibliothek in Berlin, Anno XXXVII, 2008, n.2, pp.469-502

  • Drei unbekannte Werke von Jacopo da Bologna un Bartolino da Padua?, Anno XVII, 1988, n.1, pp.3-14

-FORMENT (B.), Jomelli’s ‘tenacious memory’: Reminiscences in L’Ifigenia (1751), Anno XXXVIII, 2009, n.2, pp.361-388

-FREEMAN (D. E.), J. S. Bach’s «Concerto» Arias: A Study in the Amalgamation of Eighteenth-Century Genres, Anno XXVII, 1998, n.1, pp.123-162

  • Newly Found Roots of the Don Juan Tradition in Opera: Antonio Denzio and Antonio Caldara’s La pravità castigata Anno XXI, 1992, n.1, pp.115-158

– FUBINI (E.), Temporalità e storicità nell’interpretazione musicale, Anno I, 1972, n.2, pp. 357-370

  • Il manierismo come categoria storiografica, Anno III, 1974, pp. 3-12
  • Da Wagner a Stockhausen: musica e parola. Evoluzione di un problematico incontro, Anno XV, 1986, n.1, pp.139-149

-GAGNE’ (D.9, A Dialogue among equals: Structural Style in Mozart’s “Haydn” String Quartets, Anno XXXVII, 2008, n.2, pp.503-528

– GALLICO (C.), Prassi esecutiva nel «Teatro alla moda» di Benedetto Marcello, Anno I, 1972, n.2, pp. 317-326

  • Aspetti musicali fra disposizione manieristica ed età del barocco, Anno III, 1974, pp. 101-104

– GALLO (F. A.), Lorenzo Masini e Francesco degli Organi in S. Lorenzo, Anno IV, 1975, pp. 57-64

  • L’autobiografia artistica di Giovanni Ambrosio (Guglielmo Ebreo) da Pesaro, Anno XII, 1983, n.2, pp. 189-202
  • Il «Ballare lombardo» (circa 1435-1475), Anno VIII, 1979, pp. 61-84

– GAJEWSKI (F.), A Hidden Aspect of Chopin’s Invention, Anno XXIV, 1995, n.1, pp.125-130

  • Jeszcze Polska nie Zginela: the Apotheosis of the Dabrowski Mazurka, Anno XIX, 1990, n.2, pp.407-415
  • Letter to the Editor, Anno XXI, 1992, n.1, pp.207-210
  • New Chopiniana from the Papers of Carl Filtsch, Anno XI, 1982, n.1, pp. 171- 177
  • Pier domenico Paradies: A Festschrift for the Bicentennial of His Death, Anno XXII, 1993, n.1, pp.233-248
  • Unriddling Chopin’s “Sphinx”, Anno XV, 1986, n.2, pp.299-310

-GARGIULO (P.), “E che ‘l cantar sia proprio alla scena”. Il teatro per musica di Andrea Salvadori (1613-1630), Anno XXIX, 2000, n.1, pp.59-70

  • Da Mersenne a Ménestrier: testimonianze sul teatro musicale tra «goût italien» ed «esprit français», Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.41-52

-GAVAZZENI (G.), Un ragazzo sopra l’Accademia, Anno XIV, 1985, n.1, pp.51-58

-GERBER (R.L.), Ligature and Nationale Practices as Determining Factors in the Text Underlay of Fifteenth-Century Sacred Music, Anno XX, 1991, n.1, pp.45-68

-GERBINO (G.), The quest for the Soprano voice: Castrati in Renaissance Italy, Anno XXXIII, 2004, n.2, pp.303-358

-GESTER (J.L.), La musique italienne à Strasbourg et en Alsace dans la première moitié du XVII siècle, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.67-90

-GETZ (CH. S.), New Light on the Milanese Career of Hoste da Reggio, Anno XXVII, 1998, n.2, pp.287-310

– GHERARDI (L.), Appunti per una lettura delle varianti nelle opere di Giacomo Puccini, Anno VI, 1977, pp. 269-321

– GHISI (F.), Canzoni narrative nelle valli Valdesi del Piemonte, Anno II, 1973, n.1, pp. 89-110

-GIACOBELLO (S.), Giovan Domenico Ottonelli sulle donne cantatrici, Anno XXVI, 1997, n.2, pp. 297-312

-GIALDRONI (T.M.), Bibliografia di Nino Pirrotta, Anno XXVIII, 1999, n.1, pp.43-64

  • «… questo giudizioso giro di parole». Niccolò Jommelli tra metrica e musica, Anno XXVIII, 1998, n.1, pp.
  • Vivaldi, la cantata e gli altri. Ancora sul manoscritto di Meiningen Ed.82b, Anno XXXVII, 2008, n.2, pp.359-386

-GIALDRONI (G.) – ZIINO (A.), Due nuovi frammenti di musica profana del primo Quattrocento nell’Archivio di Stato di Frosinone, Anno XXIV, 1995, n.2, pp.185-208

-GIANNATTASIO (F.) – GIURIATI (G.), Changing Soundscapes and Continuity of Ethnomusicology, Anno XXX, 2001, n.2, pp.225-254

– GIAZOTTO (R.), Da Congregazione ad Accademia. Momenti, aspetti, progetti e personaggi, Anno XIV, 1985, n.1, pp.5-24

  • Storia dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia, Anno I, 1972, n.2, pp. 237-284
  • Roma centro propulsivo del professionismo musicale nel XVII e XVIII secolo, Anno XII, 1983, n.1, pp.91-96

-GILLIO (P.G.), Giuseppe Giacosa librettista: gli esordi, Anno XXXVI, 2007, n.2, pp.491-516

  • Tre concerti di Giuseppe Tartini per le Virtuose della Pietà, Anno XXIX, 2000, n.2, pp.241-251

-GIOVANI (G.), Un manoscritto sconosciuto di cantate e arie di Alessandro Stradella conservato a Venezia, n.s. Anno 4, 2013, n.2, pp.283-324

  • «Old and Rare music and Books on music»: le Cantade ‘ritrovate’ di alessandro Grandi, n.s. Anno I, 2010, n.1, pp.147-186
  • Stradelliana: Addenda et Corrigenda, n.s. Anno5, 2014, n.1, pp.175-178

-GIUGGIOLI (M.), L’idillio minacciato. Figura e intreccio nei Quintetti per archi di Boccherini, n.s. Anno II, 2011, n.1, pp.115-170

-GIUST (A.), Gli inizi del governo di Oleg di Caterina II: Sarti, Canobbio e Paskevic al servizio di un’idea,  Anno 7, 2016, n. 1, pp. 39-66

-GOMEZ (M.), Secular Catalan and Occitan Music at the end of the Middle Ages: Looking for a Lost Repertory, Anno XXI, 1992, n.1, pp.3-20

-GON (G.), Le Memorie storiche di Giuseppe Maria Foppa: autobiografia e teoria del dramma per musica, n.s. Anno II, 2011, n.2, pp.327-358

-GOZZI (M.), Alcune postille sul codice Add. 29987 della British Library, Anno XXII, 1993, n.2, pp.249-278

  • Un nuovo frammento trentino di polifonia del primo Quattrocento, Anno XXI, 1992, n.2, pp.237-252
  • Osservazioni sulla notazione delle opere profane di Antonio da Cividale, Anno XXXI, 2002, n.2, pp.233-270

-GRIFFIN (T.), Some Late Scarlatti Recovered: Part Two of alessandro Scarlatti’s Serenata Erminia (1723), n.s. Anno 4, 2013, n.1, pp.101-114

-GRIFFITHS (J.), The Lute and the Polyphonist, Anno XXXI, 2002, n.1, pp.89-108

– GRIPPAUDO (I.), Nuove acquisizioni sull’attività dei polifonisti siciliani nelle chiese palermitane (XVI-XVII), Anno V, 2014, n.2, pp. 357 – 403

-GRONDONA (M.), Eine Wandererfantasie, Anno XXIV, 1995, n.1, pp.87-124

-GRUNDY FANELLI (J.), The Manfredini Family of Musicians of Pistoia, 1684-1803, Anno XXVI, 1997, n.1, pp.187-232

-GUIDOTTI (F.), Musica d’organo in Italia nel tardo Settecento e primo Ottocento: aspetti stilistici e idiomatic, Anno  XXVI, 1997, n.1, pp.233-262

– GÜNTHER (U.), Zur Entstehung von Verdis Aida, Anno II, 1973, n.1, pp. 15-72

– HAAR (J.), Giovanthomaso Cimello as Madrigalist, Anno XXII, 1993, n.1, pp.23-60

  • Orpheus in a new key: the Barberini and the Rossi- Buti L’Orfeo, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.103-126
  • The “Madrigale arioso”: A Mid-Century Development in the Cinquecento Madrigal, Anno XII, 1983, n.2, pp.203-220
  • Remembering Nino Pirrotta, Anno XXVIII, 1999, n.1, pp.17-19
  • Self-Consciousness About Style, Form and Genre in 16th-Century Music, Anno III, 1974, pp. 219-232

– HAMMOND (F.), Cardinal Pietro Aldobrandini, Patron of Music, Anno XII, 1983, n.1, pp. 53-66

  • More on Music in Casa Barberini, Anno XIV, 1985, n.2, pp.235-262
  • Postscript, Anno XIII, 1984, n.2, pp.309-310

-HALTON (R.), ‘Senza cimbalo al tavolino’: Alessandro Scarlatti and his 4 Sonate a quattro, nuova serie, Anno VI, 2015, n. 1, pp. 97-130

-HARRÁN (D.), Intorno a un codice veneziano quattrocentesco, Anno VIII, 1979, pp. 41-60

  • New Variations on O rosa bella, now with a Jewish ricercare, Anno XXVII, 1998, n.2, pp.241-286
  • Salomone Rossi As a composer of Theater Music, Anno XVI, 1987, n.1, pp.95-132

-HART (A.), A Re-evaluation of the Manuscripts of the Keyboard Sonatas of Domenico Scarlatti in the Santini Collection in Münster, n.s. Anno II, 2011, n.1, pp.49-66

-HARTT (J.), The three Tenors Machaut’s Secular Trio, Anno XXXVIII, 2009, n.2, pp.237-272

-HEINZELMANN (S.), John Hotby as Innovator: The solmization System in La Calliopea legale, n.s. Anno3, 2012, n.2, pp.353-396

-HERCZOG (J.), “Enthüllet den Graal!”. Mystik und Musik in Richard Wagners Bühnenweihfestspiel, Anno XXVI, 1997, n.1, pp.271-296

  • Klangempfindung zwischen Tonmalerei und Devotion. Aspekte des Orchestersatzes von Franz Liszt, n.s. Anno II, 2011, n.2, pp.359-374

-HEYINK (R.), Niccolò Jommelli, maestro di cappella der  ‘deutschen Nationalkirche’ S. Maria dell’Anima in Rom, Anno XXVI, 1997, n.2, pp.417-444

HOLFORD – STREVENS (L.), Metrics for Musicians: Response to Thomas Schimdt- Beste, Anno XXVIII, 1999, n.2, pp.397-410

-HOLZER (R.R.), «Sono d’altro garbo…le canzonette che si cantano oggi»: Pietro della Valle on Music and Modernity in the Seventeeth Century, Anno XXI, 1992, n.2, pp.25.-306

-HUCK (O.), Oper in den Villen der Republik Venedig und Villeggiatura in der Oper, Anno XXXIV, 2005, n.1, pp.137-180

– HUCKE (H.), H. L. Hasslers Neue Teutsche Gesang (1596) und das Problem des Manierismus in der Musik, Anno III, 1974, pp. 255-286

-HUNDSNES (S.), Tchaikovsky’s Orchestral Style with Emphasis on Thematic Counterpoint in his Fourth Symphony, first movement, n.s. Anno I, 2010, n.2, pp.431-468

– HUSMANN (H.), Das Brevier der hl. Klara und seine Bedeutung in der Geschichte des römischen Chorals. I. Die Alleluiareihen, Anno II, 1973, n.2, pp. 217-234

-IRVING (J.), Revisiting Mozart’s “Haydn” Quartets, Anno XXIX, 2000, n.1, pp.185-214

– IVALDI (A. F.), L’Impresa die Teatri di Genova (1772). Per una gestione sociale della cultura, Anno VII, 1978, pp. 215-236

-IZZO (F.), Donizzetti’s Don Pasquale and the conventions of mid-ninenteenth-century opera buffa, Anno XXXIII, 2004, n.2, pp.387-432

-JACKSON (R.), Alla ricerca della vera “Scarlati”, nuova serie, Anno VI, 2015, n. 1, pp. 149-186

-JIMENEZ (J.R.), Italian music in Spanish ministrel books, n.s. Anno 4, 2013, n.2, pp.237-258

-JONES (P.), The Editions of  Cesare Negri’s Le Gratie d’Amore: Choreographic Revisions in Printed Copies, Anno XXI, 1992, n.1, pp.21-34

-JUNG (H.R.), George Andreas Sorge (1703-1778), und die Societät der musikalischen Wissenschaften, Anno XXXV, 2006, n.2, pp.363-432

-JUNG (H.R.) – DENTLER (H.E.), Briefe von Lorenz Mizler un Zeitgenossen an Meinrad Spiess, Anno XXXII, 2003, n.1, pp.73-196

– KANTNER (L.), Das Opernschaffen Francesco Basilys, Anno XI, 1982, n.1, pp.121-170

– KAUFMANN (H. W.), Francesco Orso de Celano, a Napolitan Madrigalist of the half of the Sixteenth Century, Anno IX, 1980, n.2, pp. 219-270

– KENNEDY (M.), Ralph Vaughan Williams in the First Centenary of his Birth, Anno II, 1973, n.1, pp. 175-187

-KENNEDY (T.F), Jesuit and Music: Reconsidering the Early Years, Anno XVII, 1988, n.1, pp.71-100

-KIRKENDALE (U.), Handel With Ruspoli: New documents from the Archivio Segreto Vaticano, December 1706 to December 1708, Anno XXXII, 2003, n.2, pp.301-348

  • On the Marian Antiphons Salve Regina, Te decus virgineum, and Antonio Caldara. With a Bibliography for the Salve Regina, n.s. Anno I, 2010, n.2, pp.345-368

-KIRKENDALE (W.), Ciceroni contro Aristotelici: sul Ricercare come esordio da Bembo a Bach, Anno XXVI, 1997, n.1, pp. 3-54

  • On the Rethorical Interpretation of the Ricercar and J. S. Bach’s Musical Offering, Anno XXVI, 1997, n.2, pp.331-376
  • On the Salve Regina attributed to Antonio Caldara in the Santini Library, s. Anno3, 2012, n.1, pp.63-72
  • Zu Handschriften von Händel und Caldara in der Santini-Sammlung, n.s. Anno 4, 2013, n.1, pp.61-76

– KOVALEFF BAKER (N.), Heinrich Koch’s Description oft he Symphony, Anno IX, 1980, n.2, pp. 303-316

– KUNZE (S.), Die Wiener Klassik und ihre Epoche. Zur Situierung der Musik von Haydn, Mozart und Beethovan, Anno VII, 1978, pp. 237-268

– KURTZMAN (J.), An Early 17th-Century Manuscript of Canzonette e Madrigali Spirituali, Anno VIII, 1979, pp. 149-172

-LAINI (M.), La musica di Antonia Bembo: un significativo apporto femminile alle relazioni musicali tra Venezia e Parigi, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.255-282

-LABELLA (A.) – SCOZZAFAVA (C.), Music and algorithms: A historical Perspective, Anno XXXII, 2003, n.1, pp. 3-50

– LADEWIG (J.), Luzzaschi as Frescobaldi’s Teacher: A Little-Known Ricercare, Anno X, 1981, n.2, pp. 241-264

-LAMACCHIA (S), La ‘terza parte’ della trilogia di Beaumarchais: storia e ricezione dei Deux figaro di Martelly e dei Due Figaro di Romani, n.s. Anno 4, 2013, n.2, pp.371-416

-LANZILOTTA (P.), «Novae artis fons et origo»: John dunstaple nel 6° centenario della nascita, Anno XXII, 1993, n.2, pp.279-296

– LA VIA (S.), Madrigale e rapporto fra poesia e musica nella critica letteraria del Cinquecento, Anno XIX, 1990, n.1, pp.33-70

-LAZZERINI BELLI (A.), Hegel e Rossini. Intelligenza e cuore del Belcanto, Anno XXIV, 1995, n.2, pp.283-306

– LEOPOLD (S.), Chiabrera und die Monodie: die Entwicklung der Arie, Anno X, 1981, n.1, pp. 75-106

– LIESS (A.), Carl Orffs  De Temporum Fine Comoedia zu Entstehung und Werk, Anno II, 1973, n.2, pp. 341-363

  • Claude Debussy und der «Art Nouveau», Anno IV, 1975, pp. 245-276
  • Claude Debussy und der Art Nouveau: ein Entwurf, Anno V, 1976, pp. 143-234

– LINDGREN (L.), The Accomplishment of the Learned and Ingenious Nicola Francesco Haym (1678-1729), Anno XVI, 1987, n.2, pp.247-380

  • I trionfi di Camilla, Anno VI, 1977, pp. 89-160
  • Nicola Cosimi in London (1701-1705), Anno XI, 1982, n.2, pp. 229-248
  • I trionfi di Camilla, Anno VI, 1977, pp. 89-160

– LIONNET (J.), Les activités musicales de Flavio Chigi, cardinal neveu d’Alexandre VII, Anno IX, 1980, n.2, pp. 287-302

  • Les événements musicaux de la legation du Cardinal Chiegi en France, eté 1664, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.127-154
  • La «Salve» de Sainte Marie Majeure: la musique de la chapelle Borghese au 17ème siècle, Anno XII, 1983, n.1, pp.97-120
  • Une partition inconnue d’Alessandro Scarlatti, Anno XV, 1986, n.2, pp.183-212

– LIPPMANN (F.), Bellini e Verdi: reminiscenze e affinità strutturali, Anno XXX, 2001, n.2, pp.459-472

  • Donizetti und Bellini, Anno IV, 1975, pp. 193-244
  • Haydns Opere Serie – Tendenzen und Affinitäten, Anno XII, 1983, n.2, pp.301-332
  • «Il mio ben quando verrà». Paisiello creatore di una nuova semplicità, Anno XIX, 1990, n.2, pp.385-406
  • Porpora und einige Zeitgenossen, Anno XXXII, 2003, n.2, pp.349-406
  • Rossini – und kein Ende, Anno X, 1981, n.2, pp. 279-292
  • Remarks on Puccini’s Melodic Style: La Bohème, tosca, and Madama Butterfly, Anno XXXVII, 2008, n.2, pp.529-540
  • Tendenzen der italianischen Opera seria am Ende des 18 Jahrhunderts – und Mozart, Anno XXI, 1992, n.2, pp.307-358
  • Wilhelm Müllers Buch Rom, Römer und Römerinnen (1820) als musikhistorisches Zeugnis, Anno V, 2014, n.2, pp. 479 – 488
  • Zur analyse der ersten Sätza von Beethovens späten Streichquartetten. Kritische Lektüre ausgewählter Literatur zu Op.127 und Op. 130, n.s. Anno3, 2012, n.1, pp.203-218
  • Zur Struktur der langsamen Sätze der Mozartschen “Haydn-Quartette“, im Vergleich mit Haydns op.33, Anno XXXV, 2006, n.1, pp.193-212

-LIPPMANN (F.) – TUFANO (L.), Lettere edite e inedite di Pietro Metastasio nell’Archivio Caetani di Roma, Anno XXVIII, 1999, n.2, pp.411-424

– LOCKWOOD (L.), Music at Ferrara in the periodo f Ercole I d’Este, Anno I, 1972, n.1, pp. 101-132

  • On «Mannerism» and «Renaissance» As Terms and Concepts in Music History, Anno III, 1974, pp. 85-100
  • In memory of Nino Pirrotta, Anno XXVIII, 1999, n.1, pp.21-23

– LOPATIN M., Echoes of the Caccia? Canonic Opening in Early Quattrocento Italian Motets and their Historical Models, Anno LXVI, 2016, n. 2, pp. 215-262

– LOWINSKY (E. E.), The Problem of Mannerism in Music: An Attempt at A Definition, Anno III, 1974, pp. 131-218

  • Jan van Eyck’s Tymotheos: Sculptor or Musician? With an Investigation of the Autobiographic Strain in French Poetry from Rutebeuf to Villon, Anno XIII, 1984, n.1, pp.33-106

-LORENZETTI (S.), «Quel celeste cantar che mi disface». Immagini della donna ed educazione alla musica nell’ideale pedagogico del Rinascimento italiano, Anno XXIII, 1994, n.2, pp.241-262

  • La parte della musica nella costruzione del gentiluomo. Tendenze e programmi della pedagogia seicentesca tra Francia e Italia, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.17-40

-LUISI (F.), Dal frontespizio al contenuto. Esercizi di ermeneutica e bibliografia a proposito della ritrovata silloge del Sambonetto (Siena, 1515), Anno XXVIII, 1999, n.1, pp.65-116

-LUPPI (A.), «I diritti dell’armonia»: la riflessione di Ignazio Martignoni sul ‘Bello’ nelle arti e nella musica, Anno XXVII, 1998, n.1, pp.163-180

  • Musiche immaginarie e critica scettica nel Discours di François de La Mothe le Vayer, Anno XX, 1991, n.1, pp.111-140

-MAIANI (B.), Notes on Matteo da Perugia: Adapting the Ambrosian Liturgy in Poliphony for the Pisan Council, Anno XXIII, 1994, n.1, pp.3-28

-MAIONE (P.) – SELLER (F.), Cristoforo Colombo o sia la scoperta dell’America Di Donizetti: nuove acquisizioni, Anno XXXIV, 2005, n.2, pp.421-450

-MAIONE P., Gli impieghi delle virtuose tra alcova e palcoscenico: lo sguardo della diplomazia, Anno VII, 2016, n.2, pp. 407-453

-MACCAVINO (N.), Una sconosciuta composizione sacra di Emanuel Rincon barone d’Astorga: l’inno Ave maris stella, Anno XXVII, 1998, n.1, pp.89-122

  • Forme oratoriali a Caltagirone nel XVIII secolo, Anno LXVI, 2016, n. 2, pp. 283-477

-MACDONALD (C.), The Models for Shumann’s F-Major Piano Concerto of 1831, Anno XXI, 1992, n.1, pp.159-190

– MAGNANI (L.), Beethoven e l’estetica del suo tempo, Anno I, 1972, n.1, pp. 147-160

-MALVANO (A.), Il problema della sensualità in Jeux di Claude Debussy, Anno V, 2014, n.2, pp. 489 – 530

  • “La fenice inattesa”: Franck, Listz e il rinnovamenti del ‘Preludio e fuga’ per pianoforte, Anno XXXVII, 2008, n.1, pp.143-176

-MANNINO (F.), Proposte per un’esecuzione filologica del Falstaff, Anno XXVII, 1998, n.1, pp.181-208

-MANZONI (G.), Il suono orchestrale nel ‘900: evoluzioni estreme, nuova serie, Anno VI, 2015, pp. 187-192

-MARAVENTANO (A.) e CARAPEZZA (P.E.), L’Armonia del mondo e le capacità psicagogiche della musica, Anno XI,  1982, n.2, pp. 181-202

-MARCHI (L.) – DI MASCIA (E.), Le temps verrà tamtoust aprés: una proposta di attribuzione ad Antonio Zacara da Teramo, Anno XXX, 2001, n.1, pp.3-32

-MARRI (F.), Lettere di Giovanni De Gamerra (I), Anno XXIX, 2000, n.1, pp.71-184

  • Lettere di Giovanni De Gamerra (II), Anno XXIX, 2000, n.2, pp.293-452
  • Lettere di Giovanni De Gamerra (III), Anno XXX, 2001, n.1, pp.33-58

– MARROCCO (W. TH.), Fifteenth-century ballo and bassadanza. a survey, Anno X, 1981, n.1, pp. 31-42

-MARROCCO (W.TH.) – MERVEILLE (M.L.), Anthonius Arena: Master of Law and Dance of the Renaissance, Anno XVIII, 1989, n.1, pp.19-48

-MARTINELLI (D.), Le sigle dei cartoni animate in Italia tra gli anni Settanta e Ottanta, Anno XXXVI, 2007, n.1, pp.269-288

-MARTINELLI (L.N.), The Contexts of Performance. Transformations of Musical Performance Art in the Age of Mechanical Reproduction, Anno XXXVIII, 2009, n.2, pp.487-512

– MARTINOTTI (S.), Angelo Mariani, direttore e musicista, nel suo tempo, Anno II, 1973, n.2, pp. 315-340

  • Due tedeschi a confronto: Pfitzner e Strauss, Anno XXVIII, 1999, n.2, pp.483-494

-MASCHKE (E.M.), Neue Conductus-Fragmente aus dem ehemaligen Dominikanerkloster in Frankfurt am Main, n.s. Anno I, 2010, n.2, pp. 295-312

-MASTROPIETRO (A.), Una trascrizione orchestrale di Luigi Nono dei Sechs Kleine Klavierstücke op. 19 di Schonberg, Anno XXXIV, 2005, n.1, pp.209-221

-MARX (H.J.), Die «Giustificazioni della Casa Pamphilj» als musikgeschichtliche Quelle, Anno XII, 1983, n.1, pp.121-187

  • Italienische Einflüsse in Händels früher Instrumentalmusik, Anno XVI, 1987, n.2, pp.381-393

-MATTEI (L.), «Sai tu come comincia il dramma?»: sull’introduzione con coro nell’opera seria in Italia (1778-1800), 375-420

-MAYRHOFER (M.), Il meccanismo del “Merveilleux” nella drammaturgia di Armide di Quinault-Lully, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.53-66

-MCFARLAND (A.S.), Papal singers, the Musica segreta, and a Woman Musician at the Papal Court: the View from the Private Treasury of Paul III, Anno XXIV, 1995, n.2, pp.209-230

-MCFARLAND (M.), «D’un Profane de New York à Stravinsky», n.s. Anno I, 2010, n.2, pp.517-531

-MCGEE (T.J.). Dancing masters and the Medici court in the 15th Century, Anno XVII, 1988, n.2, pp.201-224

-MCMANUS (L.), Hearing and Seeing Nineteenth- Century Augenmusik: the Case of Brahms’s Requiem, n.s. Anno 4, 2013, n.1, pp.115-144

-MEINE (S.), «Scopri lingua…» Zur Funktion der Sprache in der Frottola des frühen Cinquecento, Anno XXXII, 2003, n.1, pp.51-72

-MEMELSDORFF (P.), “Lizadra donna”: Ciconia, Matteo da Perugia, and the late medieval Ars contratenoris, Anno XXXI, 2002, n.2, pp.271-306

  • What’s in a Sign? The ♮ and the Copyng Process of a Medieval Manuscript: The codex Modena, Biblioteca Estense, a.M.5.24 (olim lat.568), Anno XXX, 2001, n.2, pp.255-280

-MENCHELLI-BUTTINI (F.), Fra musica e drammaturgia:l’Olimpiade di Metastasio-Pergolesi, n.s. Anno I, 2010, n.2, pp.389-430

  • Metastasio’s Issipile and the music by Hasse, Anno V, 2014, n.2, pp. 441 – 478
  • Paradossi della fizione fra testo e musica in Così fan tutte, Anno XXXVIII, 2009, n.2, pp.389-408
  • Sources, literature and dramaturgy in Metastasio’s and Leo’s Demofoonte (1741), n.s. Anno3, 2012, n.1, pp.127-166

-MICHELETTI (M.), La fortuna del Pompeo di Alessandro Scarlatti, nuova serie, Anno VI, 2015, pp. 37-96

-MILLER (R.), Bartolomeo Barbarino and the allure of Venice, Anno XXIII, 1994, n.2, pp.263-298

– MIOLI (P.), Tradizione melodrammatica e crisi di forme nelle «Due illustri rivali» di Saverio Mercadante, Anno IX, 1980, n.2, pp. 317-328

-MISCHIATI (O.), Il catalogo originale dei codici manoscritti di Padre Martini, Anno XXVIII, 1998, n.1, pp.117-218

-MOLINO (D.), Sei sonate inedite di Baldassare Galuppi, Anno XXIII, 1994, n.2, pp.299-312

-MONTEMORRA MARVIN (R.), Verdi Learns to Compose: The Writings of Bonifacio Asioli, Anno XXXVI, 2007, n.2, pp.469-490

– MONTEROSSO (R.), Strutture ritmiche nel madrigale cinquecentesco, Anno III, 1974, pp. 287-312

-MORELLI (A.),  La circolazione dell’Oratorio italiano del Seicento, Anno XXVI, 1997, n.1, pp.105-186

  • «Alle glorie di Luigi». Note e documenti su alcuni spettacoli musicali promossi da ambasciatori e cardinali francesi nella Roma del secondo Seicento, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.155-166
  • Nuovi documenti frescobaldiani: i contratti per l’edizione del primo libro di Toccate, Anno XVII, 1988, n.2, pp.255-265

-MORRICONE (E.), Scrivere per il cinema, Anno XXX, 2001, n.1, pp.217-223

– MURATA (M.), Il cenacolo del savio, Anno XXVIII, 1999, n.1, pp.25-28

  • Rospigliosiana ovvero, Gli equivoci innocenti, Anno IV, 1975, pp. 131-144

-MURRAY (R.E.Jr), New documentation concerning the Biography of Nicolò Burzio, Anno XXIV, 1995, n.2, pp.263-282

-NADAS (J.), Further Notes on Magister Antonius dictus Zacharias de Teramo, Anno XV, 1986, n.2, pp.167-182

  • New Insights into the Florentine Transmission of the Songs of Antonio Zacara da Teramo, Anno 2015, n. 2, pp. 197-214

-NADAS (J.) – ZIINO (A.), Two Newly Discovered Leaves of the Lucca codex, Anno XXXIV, 2005, n.1, pp.

-NATHAN (H.), Music and Dance in Paris about 1910, as Judged by Contemporaries, Anno XV, 1986, n.2, pp.311-337

-NEGRI (E.) – SESTILI (D.), La musique au Japon (1878) di Alessandro Kraus, Jr. Prime osservazioni su un trattato pioneristico ritrovato, Anno XXIX, 2000, n.1, pp.215-238

– NEWCOMB (A.), Form and Fantasy in Wert’s Instrumental Polyphony, Anno VII, 1978, pp. 85-102

-NICOLODI (F.), Federico Garcìa Lorca, Manuel De Falla e la musica, Anno XVIII, 1989, n.2, pp.377-396

-NOCCIOLINI (M.), Circolazione di un melodramma e rivolgimenti politici (1796-1799): La morte di Cleopatra, Anno XXIII, 1994, n.2, pp.329-366

-NOONAN (T.), The Slow Introduction in Boccherini’s Symphonic Finales, Anno XXXI, 2002, n.1, pp.145-160

-NOLLER (J.), Il Lied pericoloso. Musica e metafisica nel Novecento, Anno XXXI, 2002, n.1, pp.161-178

-NOSOW (R.), The perlaro Cycle Reconsidered, n.s. Anno II, 2011, n.2, pp.253-280

-OLIVIERI (G.), «Si suona a Napoli!». I rapporti fra Napoli e Parigi e i primordi della sonata in Francia, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.409-428

-ONGARO (G.M), Willaert, Gritti e Luppato: miti e realtà, Anno XVII, 1988, n.1, pp.55-70

-OSSI (M.), L’Armonia Raddoppiata: on claudio Monteverdi’s Zefiro torna, Heinrich Schütz’s Es steh Gott auf, and other early Seventennth-Century Ciaccone, Anno XVII, 1988, n.2, pp.225-254

-OVER (B.), Emanuele d’Astorga und Marchese Francesco Maria Ruspoli, n.s. Anno 4, 2013, n.1, pp.77-100

– PADUANO (G.), Turbamenti del triangolo. Il sistema delle autorità e delle tenerezze dell’Ernani, Anno VII, 1978, pp. 285-323

-PAGANO (R.), Il Gravicembali, destinatario privilegiato delle Sonate di Domenico Scarlatti, Anno XXXVIII, 2009, n.1, pp.61-74

– PALISCA (C. V.), The «Camerata fiorentina»: a reappraisal, Anno I, 1972, n.2, pp. 203-236

  • Towards An Intrinsically Musical Definition of Mannerism in the Sixteenth Century, Anno III, 1974, pp. 313-346

-PANETTA (V.J.), «Organ Motets» by Giovanni Gabrieli?, Anno XXVI, 1997, n.1, pp.55-72

– PANNAIN (G.), L’arte pianistica di Domenico Scarlatti, Anno I, 1972, n.1, pp. 133-146

-PANTI (C.), La scienza  musicale nella prospettiva “occamista” di un anonimo Magister artium del tardo Medioevo, Anno XIX, 1990, n.1, pp.3-32

-PARENTE (A.), Valori e aspetti della creazione musicale, Anno XIV, 1985, n.1, pp.209-212

-PARISI (S.), Bologna Q 27 IV/V: A New Manuscript Source of Italian Monody and Canzonette, Anno XXVI, 1997, n.1, pp.73-104

-PARKER (R.), “Classical” Music in Milan during Verdi’s formative Years, Anno XIII, 1984, n.2, pp.259-274

-PASTICCI (S.), Using History to make History: Goffredo Petrassi and the Heritage of Musical Tradition, Anno XXXVIII, 2009, n.2, pp.445-486

– PEPPERCORN (L. M.), A letter of Villa-Lobos to Arnaldo Guinle, Anno X, 1981, n.1, pp. 171-179

-PESCERELLI (B.), «Accessus ad discantus». Metodologia dell’analisi musicale nello speculum Musice, Anno XX, 1991, n.1, pp.21-44

  • Un omaggio musicale a Roberto d’Angiò, Anno XX, 1991, n.2, pp.175-180

-PETROBELLI (P.), For Nino Pirrotta, Anno XXVIII, 1999, n.1, pp.29-30

-PFEIFFER (R.), Forme d’aria particolari nelle opere buffe di Giuseppe Sarti, Anno XXXI, 2002, n.2, pp.379-394

-PICCARDI (C.), Realtà e virtualità del Decadentismo, Anno XIV, 1985, n.2, pp.263-350

-PIETSCHMANN (K.), Musikpflege im Dienste Nationaler Repräsentation: Musiker an S. Giacomo degli Spagnoli in Rom bis zur Mitte des 16. Jahrhunderts, Anno XXXI, 2002, n.1, pp.109-144

– PIPERNO, (F.),  Madrigali sconosciuti di Camillo Cortellini e Adam Ena (1587), A. XI, 1982, n. 1, pp. 31-59

  • La sinfonia strumentale del primo Seicento – I, Anno IV, 1975, pp. 145-168
  • La sinfonia strumentale del primo Seicento – II, Anno V, 1976, pp. 95-142

 

-PIROZZINI (D.), Mottetti del primo Trecento in Laudari di area toscana, Anno XXIV, 1995, n.2, pp.161-184

– PIRROTTA (N.), Un’altra Congregazione di Santa Cecilia, Anno XII, 1983, n.2, pp.221-238

  • Claudio Monteverdi, veneziano di adozione, Anno XXIII, 1994, n.1, pp.73-86
  • “Dolci Affetti”: i Musici di Roma e il madrigale, Anno XIV, 1985, n.1, pp.59-104
  • Francesco Landini: i lumi della mente, Anno XXXVII, 2008, n.1, pp.3-12
  • La ‘nascita’ dell’opera, Anno XXVII, 1998, n.1, pp.3-6
  • Ricercare e variazioni su «O Rosa Bella»,Anno I, 1972, n.1, pp. 59-79
  • Willaert e la canzone villanesca, Anno IX, 1980, n.2, pp. 191-218

-PITARRESI (G.), La Cappella aragonese di Napoli: Nova et Vetera, Anno XVII, 1988, n.2, pp.179-200

– PLANCHART (A. E.), Fifteenth-century masses: notes on performance and chronology, Anno X, 1981, n.1, pp. 3-30

  • The Geography of Italian Proper Tropes, n.s. Anno 4, 2013, n.1, pp. 7-38

– PORENA (B.), Una nota su Strawinsky, Anno I, 1972, n.1, pp. 187-199

– PORTER (W.V.), A Central Source of Early Monody: Brussels, Conservatory 704 (I), Anno XII, 1983, n.2, pp.239-280

  • A Central Source of Early Monody: Brussels, Conservatory 704 (II), Anno XIII, 1984, n.1, pp.139- 167

-PRIVITERA (M.), Malinconia e acedia. Intorno a «Solo e pensoso» di Luca Marenzio, Anno XXIII, 1994, n.1, pp.29-72

-PRIZER (W.F.), The Frottola and the Unwritten Tradition, Anno XV, 1986, n.1, pp.3-38

-RADICCHI (P.), Nuove annotazioni su Leonardo e la musica, Anno XXX, 2001, n.2, pp.281-320

-RAIMO (C.), Riflessioni in margine a un’ipotesi sulla genesi della ‘tonalità’, Anno XXXVII, 2008, n.2, pp.541-549

-RAUTENBERG (A.D.) – WERTENSON (B.J.), The Psalm-Settings of the Venetian Ospedali in the 18th Century. Considerations about an Extraordinary Repertoire, n.s. Anno3, 2012, n.1, pp.73-126

– REANEY (G.), The Part Played by Instruments in the Music of Guillaume de Machaut, Anno VI, 1977, pp. 3-12

-REARDON (C.), Camilla in Siena and Senesino’s Début, n.s. Anno II, 2011, n.2, pp.281-326

  • Two Parody Magnificats on Palestrina’s Vestiva I colli, Anno XV, 1986, n.1, pp.67-100

-REYNOLDS (Ch.), Early Renaissance Organs at San Pietro in Vaticano, Anno XV, 1986, n.1, pp.39-58

-RICCI (A.), Polivocalità tradizionale di Torano Castello e Sartano (Cosenza), Anno XX, 1991, n.1, pp.3-20

-RICE (J.A.), Benedetto Frizzi on singers, composers and opera in late eighteenth-century Italy, Anno XXIII, 1994, n.2, pp.367-394

  • New Light on Dittersdorf’s Ovid Symphonies, Anno XXIX, 2000, n.2, pp.453-498
  • Sense, Sensibility, and Opera Seria: A Epistolary Debate, Anno XV, 1986, n.1, pp.101-138

-RIEPE (J.), Gli oratorii di Giacomo Antonio Perti. Cronologia e ricognizione delle fonti, Anno XXII, 1993, n.1, pp.115-232

– RINALDI (M.), Come l’Accademia di Santa Cecilia raggiunse la sua orchestra stabile, Anno XIV, 1985, n.1, pp.25-50

  • Il «Macbeth» di Verdi: un’opera «più difficile delle altre», Anno X, 1981, n.2, pp. 293-331
  • Vita, morte e resurrezione di Antonio Vivaldi, Anno VII, 1978, pp. 189-214

-RISTORY (H.), Ein Kurztraktat mit Binärmensuration und praefranconishem Gepräge, Anno XV, 1986, n.2, pp.151-166

-RIZZUTI (A.), Scelte opinabili e mosse a sorpresa nella Johannes-Passion, Anno XXXVI, 2007, n.1, pp.97-122

– ROBINSON (M. F.), The Decline of British Music, 1760-1800, Anno VII, 1978, pp. 269-284

– ROSAND (E.), In Defense of the venetian Libretto, Anno IX, 1980, n.2, pp. 271-286

  • the sound of his voice, Anno XXVIII, 1999, n.1, pp.31-34

-ROSEN (C.), Dobbiamo adorare Adorno?, Anno XXXIII, 2004, n.1, pp.185-204

-ROSSI (F.R.), Excursus sulla coniucta: ovvero prolegomeni all’indagine sul Liber Musices della Biblioteca Trivulziana di Milano, Anno XXXVIII, 2009, n.1, pp.23-44

-ROSSI-ESPAGNET (R.), Aspetti biografici e musicali nei Canoni di Antonio Brunelli dedicati a Giulio Caccini, Anno XX, 1991, n.1, pp.85-110

-ROTTER-BROMAN (S.), Was there an Ars contratenoris in the Music of the Late Trecento?, Anno XXXVII, 2008, n.2, pp.339-358

-RUBERTI (G.), Il Verismo in musica: origine, evoluzione e caduta di un concetto, n.s. Anno I, 2010, n.2, pp.469-498

-RUIZ TORRES (S.), Reconstructing the Past: the Documentary Context of Sigüenza Ars Antiqua Fragment, n.s. Anno5, 2014, n.1, pp.83-90

-RUSCONI (A.), A proposito di  “Ut queant laxis”, Anno XXXV, 2006, n.2, pp. 301-308

-RUSSO (F.P.), Alcune osservazioni sul «Demetrio e Polibio» di Rossini, Anno XXIII, 1994, n.1, pp.175-202

  • I libretti di Giambattista Lorenzi e le opere di Giovani Paisiello: da Il furbo malaccorto a Le vane gelosie (1767-1790), Anno XX, 1991, n.2, pp.267-316

-RUSSO (M.) – DALE BONGE, Musica Ficta in Thirteenth-Century Hexachordal Theory, Anno XXVIII, 1999, n.2, pp.309-326

-RUSSO (P.), Les Jardins d’hébé. Problemi di travestimenti musicali nella cantate française, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.167-196

-ROSTIROLLA (G.), La professione di strumentista a Roma nel Sei e Settecento, Anno XXIII, 1994, n.1, pp.87-174

-SACCOMANI CALIMAN (S.), Per un repertorio delle feste a cavallo sabaude: primi risultati di una ricerca, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.429-431

-SALA (L.), «Allo stato di intuizione». Precisazioni a margine di Volo di notte di Luigi Dallapiccola, n.s. Anno II, 2011, n.2, pp.447-490

-SALERNO (G.), Anacréon alla sbarra. Indagini e documenti, Anno XXXII, 2003, n.2, pp.407-450

-SALIS (G.), Gli Esercizi di Domenico Guaccero, Anno XXIX, 2000, n.2, pp.499-523

– SALVETTI (G.), L’«antipoetica» di G. F. Ghedini nella musica italiana tra le due guerre, Anno I, 1972, n.2, pp. 371-417

– SAMSON (J.), Szymanowski and Tonality, Anno V, 1976, pp. 291-312

-SANGUINETTI (G.), Decline and Fall of the «Celeste Impero»: the Theory of Composition in Naples during the Ottocento, Anno XXXIV, 2005, n.2, pp.451-502

  • Il primo studio teorico sulle scale octatoniche: le ‘Scale alternate’ di Vito Frazzi, Anno XXII, 1993, n.2, pp.411-446

– SANTI (P.), Passato prossimo e remoto nel rinnovamento musicale italiano del novecento, Anno I, 1972, n.1, pp. 161-186

-SANVITO (P.), L’armonia musicale entro il sistema delle arti di Daniele Barbaro. Un contributo alla storia dell’estetica musicale, n.s. Anno I, 2010, n.1, pp.79-104

  • Le sperimentazioni nelle scienze quadriviali in alcuni epistolari zarliniani inediti, Anno XIX, 1990, n.2, pp.305-318

-SARDONI (A.), «Ut in voce sic in gestu». Danza e cultura barocca nei collegi gesuitici tra Roma e la Francia, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.303-316

-SATRAGNI (G.), Trasposizioni burlesche di Till Eulenspiegel, Anno XXXV, 2006, n.2, pp.455-469

-SCHEDENSACK (E.), Stile antico and Stile moderno in the Early Vocal Compositions of Isabella Leonarda, Anno XXIV, 1995, n.1, pp.49-62

-SCHULZE (J.), Cantari e mustrari alligranza. Zur Frage der idealen oder leibhaftigen Aufführung der frühen italienischen Lyrik, Anno XXXI, 2002, n.1, pp.3-16

  • Causae cantandi. Wie man in der frühen italianischen Lyrik das singen begründet hat, n.s. Anno5, 2014, n.1, pp.7-40
  • Huldigung mit Musik, eine mittelalterliche “Schöne Verhaltensform“: nach Wort- und Bildquellen, Anno XXXV, 2006, n.2, pp. 309-326

– SCHWAGER (M.), Beethoven and the first layer of manuscript Grasnick 11, Anno X, 1981, n.1, pp. 107-120

  • Nottebohm Revisited: Beethoven’s Opus 14, No.1 in Perspective, Anno XVI, 1987, n.1, pp.157-174

-SCIARRINO (S.), K 491: l’imperfetta nascita della perfezione classica, Anno XXVI, 1997, n.1, pp.263-270

-SCHMIDT-BESTE (T.), Verse Metre, Word accent and Rhythm in the Polyphonic Hymn of the Fifteenth Century, Anno XXVIII, 1999, n.2, pp.363-396

– SCHULZE (J.), Causae cantandi. Wie man in der frühen italienischen Lyrik das Singen begründet hat, Anno V, 2014, n.1, pp. 7 – 39

– SHERR (R.), Notes on Some Papal Documents in Paris, Anno XII, 1983, n.1, pp. 5-16

-SHIEFF (J.), Are the Grimani Banquet Plays “Rappresentazioni musicali”?: A Reappraisal, Anno XIX, 1990, n.1, pp.71-90

-SICILIANI (F.), 1585-1985, Anno XIV, 1985, n.1, pp.3-4

– SILBIGER (A.), An Unknown Partbook of Early Sixteenth-Century Polyphony, Anno VI, 1977, pp. 43-68

-SIRCH (L.), Ponchielli e Il sindaco babbeo. L’esordio teatrale di un musicista a Milano nel 1851, Anno XXXVI, 2007, n.1, pp.191-230

-SISTO (L.), Nuove fonti sulla biografia e l’attività di Niccolò Paganini (Napoli 1816-1821), Anno XXXVIII, 2009, n.1, pp.75-108

  •  German lute-makers and society in Naples during Spanish vice-reign (1586-1656), Anno VII, 2016, n.2, pp.371-405

-SITA’ (M.G.), La ricezione settecentesca di Gesualdo: Burney, Padre Martini e gli altri, Anno XXXIII, 2004, n.2, pp.285-302

– SITSKY (L.), The Six Sonatinas for Piano of Ferruccio Busoni, Anno II, 1973, n.1, pp. 155-174

-SLAVIN (D.), On the Origin of Escorial IV a 24 (EscB), Anno XIX, 1990, n.2, pp.259-304

-SLIM (H.C.), An Iconographical Echo of the Unwritten Tradition in a Verdelot Madrigal, Anno XVII, 1988, n.1, pp.33-54

-SLOANE (C.), An End Date for Scarletti Sonatas, Anno XXXVIII, 2009, n.1, pp.55-60

  • The Erroneous Key signature in a Version of Domenico Scarlatti’s sonata in B minor (K87) and its Relation to his Keyboard Temperament, n.s. Anno3, 2012, n.2, pp.425-430

-SOLOMON (J.), The Neoplatonic Apotheosis in Monteverdi’s Orfeo, Anno XXIV, 1995, n.1, pp.27-48

-SPARTI (B.), La “danza barocca” è soltanto francese?, Anno XXV, 1996, nn.1-2, pp.283-302

  • Rôti Bouilli: Take two «El Gioioso Fiorito», Anno XXIV, 1995, n.2, pp.231-262

-SPAMPINATO (F.), Archétypes de la forme et achétypes du sens dans Jeux de vagues de Debussy, Anno XXXIV, 2005, n.1, pp.181-208

-STAEHELIN (M.), Reste einer oberitalienischen Messenhandschrift des frühen 15. Jahrhunderts, Anno XXVII, 1998, n.1, pp.7-18

-STAFFIERI (G.), I drammi per musica di Pietro Ottoboni: il grand siècle del cardinale, Anno XXXV, 2006, n.1, pp.129-192

-STARR (P.F.), The “Ferrara Connection”: A Case study of Musical Recruitment in the Renaissance, Anno XVIII, 1989, n.1, pp.3-18

– STEFANI (G.), Dal parlato al canto: l’intonazione recitativa, Anno V, 1976, pp. 3-28

– STERNFELD (F. W.), Aspects of Echo Music in the Renaissance, Anno IX, 1980, n.1, pp. 45-58

– STEVENS (D.), Monteverdi, Petratti e il Duca di Bracciano, Anno VI, 1977, pp. 69-88

-STEVENS (J.R), Formal Design in C.P.E.  Bach’s Harpsichord Concertos, Anno XV, 1986, n.2, pp.257-298

– STRINATI (C. M.), Sulla storia del concetto di manierismo, Anno III, 1974, pp. 13-36

– STRUNK (O.), Relative Sonority as a Factor in Style-Critical Analysis [1450-1550], Anno II, 1973, n.1, pp. 145-154

-SUSANNI (P.), The Interaction of Modal and Cyclic Pitch Collections in Bartók’s sonata for piano (1926), n.s. Anno I, 2010, n.2, pp.499-516

-TAMMARO (F.), Il “Farnace “ di Vivaldi: problemi di ricostruzione, Anno XV, 1986, n.2, pp.213-256

-TAGLIAVINI (L.F.), Ah no, è follia! Rimembranze verdiane, Anno XXX, 2001, n.1, pp.199-216

-TARASTI (E.), Existential and Transcendental Analysis of Music, Anno XXXIV, 2005, n.2, pp.223-266

-TAYLOR (B.), Fatal Landscapes: Carmen, L’Arlésienne, and Bizet’s musical development, n.s. Anno 4, 2013, n.2, pp.417-442

-TCHERNOVIWITZ  – NEUSTADTL (M.), The Rondo in Boccherini’s String Trio: An Italian Alternative to the Viennese Tradition, Anno XXX, 2001, n.2, pp.399-410

– TERMINI (O.), Carlo Francesco Pollarolo: Follower or Leader in Venetian Opera?, Anno VIII, 1979, pp. 223-272

– TIELLA (M.), Indirizzi di ricerca su strumenti pre-rinascimentali, Anno VI, 1977, pp. 27-42

-TOCCHINI (G.), Libretti napoletani, libretti tosco-romani: nascita della commedia per musica goldoniana, Anno XXVI, 1997, n.2, pp.377-416

-TOFFETTI (M.), «No haria de haverse mezclado el conde». Ancora su Carlo Donato Cossoni nella Milano Spagnola (con documenti inediti), n.s. Anno I, 2010, n.1, pp.187-250

-TORELLI (D.), La notazione del manoscritto organistico della Collegiata di Spello: problemi di prassi esecutiva, Anno XXX, 2001, n.2, pp.351-368

-TORTORA (D.), «Collage» di Aldo Clementi e «L’esperienza moderna», Anno XXXII, 2003, n.1, pp.237-277

  • Mario Pilati e la scuola di composizione in Italia (e a Napoli) agli inizi del Novecento, Anno XXXVII, 2008, n.1, pp.201-250
  • Da *selon Sade a La Passion selon X. Intorno alla Passion selon sade di Sylvano Bussotti, n.s. Anno 4, 2013, n.1, pp.203-235

– TOSCANI (B.), Contributi alla storia musicale delle laude dei Bianchi, Anno IX, 1980, n.2, pp. 161-170

-TOSCANI (C.), L’impresario delle Canarie: due intonazioni a confronto, n.s. Anno I, 2010, n.2, pp.369-388

– TRINCHIERI CAMIZ (F.) – ZIINO (A.), Caravaggio: aspetti musicali e committenza, Anno XII, 1983, n.1, pp. 67- 90

-TUCCI (R.), Sulla classificazione del doppio flauto in Calabria, Anno XXIII, 1994, n.2, pp.395-412

-TUFANO (L.), La musica nei periodici scientifico-letterari napoletani della fine del XVIII secolo, Anno XXX, 2001, n.1, pp.129-180

-TURBA (A.), Roma, 29 dicembre 1933: Kurt Weil a Santa Cecilia. Le prime rappresentazioni italiane di Der Jasager e di Mahagonny,  Anno 7, 2016, n. 1, pp. 195-139

-UPTON (E.R.), The Creation of the Chantilly codex (Ms 564), n.s. Anno3, 2012, n.2, pp.287-352

  • Inventing the Chantilly Codex, Anno XXXI, 2002, n.2, pp.181-232

-UVIETTA (M.), “E’ l’ora della prova”: un finale Puccini-Berio per “Turandot”, Anno XXXI, 2002, n.2, pp.395-479

-VACCHELLI (A.M.), Teoria e pratica della Resolutio fra Quattrocento e Cinquecento, Anno XXX, 2001, n.1, pp.33-58

-VALENTINI (A.) – MELLONI (S.), Il Guercino e la Camera della musica di casa Pannini a Cento,  Anno XXI, 1992, n.1, pp.35-60

-VERZINA (N.), Concezione poetica e pensiero formale nel Maderna post-seriale: il Konzert für  Oboe und Kammerensamble (1962-63), Anno XXIV, 1995, n.1, pp.131-159

  • Mutazioni storiche. Intorno a tre testi inediti di Bruno Maderna, Anno XXVIII, 1999, n.2, pp.495-527

-VIVARELLI (C.), La mutitatio qualitatis nella teoria e nella prassi subtilior: una regola disattesa?, Anno XXXVIII, 2009, n.2, pp.273-308

-VLAD (R.), Una pagina di Shoenberg, Anno XIV, 1985, n.1, pp.171-192

  • i Sei piccoli pezzi per pianoforte Op. 19 di Arnold Schoenberg, n.s. Anno3, 2012, n.1, pp.247-286

– VON FISCHER (K.), Bemerkungen zum ersten Satz des Klaviertrios op. 102 von Max Reger, Anno IX, 1980, n.1, pp. 151-159

-WALTER (M.), Kompositorischer Arbeitsprozeß und Werkcharakter bei Donizetti, Anno XXVI, 1997, n.2, pp.445-518

-WARBURTON (TH), Charles Ives and the Ragtime, Anno XXVII, 1998, n.1, pp.209-238

-WARD (J.M), The Relationship of Folk and Art Music in 17th Century Spain, anno XII, 1983, n.2, pp.281-300

– WATKINS (G.), Carlo Gesualdo and the Delimitations of Late Manierist Style, Anno III, 1974, pp. 55-74

-WEGMAN (R.C.), Busnoys’ “Anthoni usque limina” and the Order of Saint-Antoine-en-Barbefosse in Hainaut, Anno XVII, 1988, n.1, pp.15-32

– WERNLI (A.), La percettibilità delle strutture isoritmiche. Osservazioni sui Mottetti di Guillaume de Machaut, Anno VI, 1977, pp. 13-26

-WIESENFELDT (C.), Dialektik des Kantablen. Vokalpolyphone Strukturen in Mendelssohns Streichquartett  op.44 Nr.2, Anno XXXVIII, 2009, n.1, pp.109-132

-WILLIER (S.A.), Gasparo Pacchierotti in London: The 1779-80 Season in Susanna Burney’s «Letter-Journal», Anno XXIX, 2000, n.2, pp.251-292

  • The Illustrious musico Gasparo Pacchierotti: Final Triumph and Retirement Years, Anno XXXVIII, 2009, n.2, pp.409-444

– WINTERNITZ (E.), La musica nel «Paragone» di Leonardo da Vinci, Anno I, 1972, n.1, pp. 19-100

– WITZENMANN (W.), Le due “Messe Lateranensi”: opere di Paolo Agostini?, Anno XXXI, 2002, n.2, pp.323-348

  • Una messa non di Carissimi, un’altra sì, Anno XI, 1982, n.1, pp. 61-90

– WIORA (W.), Über den Anteil der Musik an Zeitstilen der Kultur, Anno II, 1973, n.2, pp. 193-216

– WOLLENBERG (S.), Schubert and the Dream, Anno IX, 1980, n.1, pp. 135-150

– WOOD MARTIN (L.), Scipione Dentice: A Neapolitan Contemporary of Gesualdo, Anno X, 1981, n.2, pp. 217-240

– WOOLF (H. C.), Leonardo Leo’s oper «L’Andromaca» (1742), Anno I, 1972, n.2, pp. 285-316

  • Neue Quellen zu den Opern des Tommaso Albinoni, Anno VIII, 1979, pp. 273-290

-WOLF (C.), In memoriam Nino Pirrotta, Anno XXVIII, 1999, n.1, pp.35-38

-WUIDAR (L.), Musique et Démonologie au XVIIème siècle de Jean Bodin à Pier Francesco Valentini, Anno XXXVI, 2007, n.1, pp.65-96

-ZAFRED (M.), Passato e presente nell’Anno Europeo della Musica, Anno XIV, 1985, n.1, pp.213-216

-ZANETTI (E.), Una raccolta sconosciuta di cantante da camera di Alessandro Scarlatti, Anno XIV, 1985, n.1, pp.105-134

– ZANONCELLI (L.), «Manfred» da Biron a Schumann: una metamorfosi, Anno X, 1981, n.1, pp. 212-154

-ZARA (V.), Una storia della musica all’ombra di Port-Royal: la Musique Rétable di René Ouvrard, Anno XXXVII, 2008, n.1, pp.59-100

-ZIINO (A.), Tre laudi musicali in un frammento fiorentino del Trecento, n.s. Anno5, 2014, n.1, pp.91-110

-ZIINO (A.) –  DONATO (G.), Nuove fonti di polifonia italiana dell’Ars Nova, Anno II, 1973, n.2, pp. 235-256

  • Laudi e miniature fiorentine del primo Trecento, Anno VII, 1978, pp. 39-84
  • Pirrotta between Cambridge and Rome, Anno XXVIII, 1999, n.1, pp.39-42
  •  Tre laudi musicali in un frammento fiorentino del Trecento, Anno V, 2014, n.1, pp. 91 – 109
  • Aggiunte al Laudario di sant’Agnese, Anno  VII, 2016, n.2, pp. 259-285
  • TRINCHIERI CAMIZ (F.), Caravaggio: aspetti musicali e committenza, Anno XII, 1983, n.1, pp. 67- 90

-ZIMEI (F.), Music in Small Italian Villages: A New Source of Fifteenth-Century Poliphony from Rocca di Botte, Anno XXXVI, 2007, n.1, pp.21-64

  • «Tucti vanno ad una danza per amor del Salvatore». Riflessioni pratiche sul rapporto fra lauda e ballata, n.s. Anno I, 2010, n.2, pp.313-344

-ZOPPELLI (L.), Der Rings des Nibelungen: proposta per una lettura narratologica dell’epos wagneriano, Anno XX, 1991, n.2, pp. 317-338

-ZORAWSKA-WITKOWSKA (A.), Esperienze musicali del Principe polacco Federico Augusto in viaggio attraverso l’Europa (1711-1719), Anno XX, 1991, n.1, pp.155-173

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...