L’inafferrabile felicità e il senso del tragico : l’Olimpiade, Metastasio e Cimarosa

GEN. 205 165

 

SEZIONE I

• ZANOTTO (F.), Il misterioso alter ego di Cimarosa e L’Olimpiade, pp.3-14

• BRIZI (B.), La tenuta del piano metastasi ano ne L?Olimpiade di Cimarosa, pp.115-56

• MAEDER (C.), L’Olimpiade di Cimarosa fra riduzione, adattamento, e riscrittura, pp.57-76

• BORIN (A.), Una peripezia senza colpa: scrittura nel tempo e “deperdizione” del tragico ne L?Olimpiade di Cimarosa, pp.77-86

• VALENTE (M.), L’ inafferrabile felicità e il senso tragico dell’Olimpiade, pp. 87-102

SEZIONE II

• VLAD (R.), La musica de L’Olimpiade, pp.103-152

• LIPPMANN (F.), Cimarosa e Mozart, pp.153-168

• BIGGI (M. I.), La scenografia per L’Olimpiade, pp.169-190

• GIRARDI (M.) La fortuna di Cimarosa nell’editoria musicale italiana ed europea tra 700/800, pp.191-216

• MIGGIANI (M. G.), “Per celebrare l’immortal Cimarosa), pp.217-226