L’Ars nova italiana del Trecento

GEN. 205 205

 

• NADAS (J.), Una riflessione sulle nuove fonti musicali a cinquant’anni dall’intervento di Kurt von Fischer, pp.3-18

• ANTONELLI (A.), Tracce di ballate e madrigali a Bologna tra XIV e XV secolo, pp.19-44

• ZIINO (A.), Sulla tradizione musicale della ballata “Per seguir la speranza che m’ancide” di Landini, pp.45-56

• SCOTT CUTHBERT (M.), Palimpsests, Sketches, and extracts: the organization and composition of Seville 5-2-258, pp-57-78

• GOZZI (M.), Boccaccio, Gherardello e una ballata monodica, pp.79-102

• VIVARELLI (C.), Ars cantus mensurabilis mensurata per modos iuris, un trattato napoletano di ars subtilior?, pp.103-142

• MEMELSDORFF (P.), Equivocus. Per una nuova lettura del rapporto testo-musica nel 300 italiano, pp.143-188

• ZIMEI (E.), Riflessi musicali della novellistica toscana nel 300, pp.189-208

•  D’AGOSTINO (G.), Some musical data from literary sources of the late middle ages, pp.209-236

• HUCK (O.), Metrica e musica nel 300, madrigali, ballate e cacce, pp.237-254

• FACCHIN (F.), Suono e voce in Boccaccio, pp.255-276