La drammaturgia verdiana e le letterature europee : *Convegno internazionale : Roma, 29-30 novembre 2001/ con il patrocinio del Comitato nazionale per le celebrazioni verdiane

GEN. 205 A.L. 4

 

• MELCHIORI (G.), Shakespeare e Verdi: due drammaturgie all’opera, pp.9-20

• DELLA SETA (F.), Re Duncano va a morire, pp.23-36

● PETROBELLI (P.), Gli autografi di Vedi all’accademia dei Lincei, pp.37-40

● COLETTI (V.), Il gesto della parola. La lingua nel melodramma e nei libretti verdiani, pp.41-58

● LONARDI (G.), La serenata di Manrico: Montale e Il Trovatore, pp.65-90

● COLAS (D.), Hugo, Hernani, e l’estetica del melodramma ottocentesco, pp.91-148

● DI PROFIO (A.), Ernani in gondoletta: la ricezione de il Proscritto a Parigi, Hugo e lo spettacolo del teatro francese, pp.149-190

● LIPPMANN (F.), I lombardi ella prima crociata, pp.191-206

● TOSCANI (C.), Tecniche del racconti nel teatro verdiano, pp.209-220

● FERRERO (M.), Giovanna d’Arco o dell’efficacia della visione scenica di Schiller, pp.227-256

● ROCCATAGLIATI (A.), Storia e invenzione: propaggini d’una questione letteraria e idee drammatiche verdiane, pp.259-292

● SALA (E.), La dame aux camelias: immagini e suoni a tempo di valzer, pp.293-308

Annunci