Fryderyk Chopin, il poeta del pianoforte : atti del convegno di studi : Chieti, 17-18 ottobre 2009

GEN. 205 270

 

• FUBINI (E.), Ambivalenze romantiche: forme brevi e forme ampie nella musica del XIX secolo, pp.3-10

● TOFFETTI (M.), Le edizioni delle musiche, dei facsimili e dell’epistolario di Chopin a duecento anni dalla sua nascita, pp.11-38

● CAPOPRESE (M.), Chopin e Sand, un sodalizio d’eccezione, pp.39-68

● TORTORETO (W.), Un aristocratico di stirpe divina: Chopin visto da Liszt, pp.69-102

● COLOMBATI (C.), Riflessioni sull’epistolario di Chopin, pp.103-136

● CAVUTO (M.), Anatomia patologica di Chopin, pp.137-158

● ESPOSITO (M.), L’ambiguo ritratto di Chopin nella biografia del conte Antoni Wodzinski, pp.159-190

● BRUNI (S.), I canti di Chopin nel contesto della coeva lirica per voce e pianoforte in Polonia, pp.191-230

● MAMMARELLA (A.), La liedtranskription: Liszt e la riscrittura per pianoforte dei canti polachi op. 74 di Chopin, pp.231-270

● COPPA-ZUCCARI (C.), Chopin, modello compositivo per le Mazurche di Skrjabin, pp.271-282

●MORSKI (K.), La Sonata in si bemolle minore op.35 di Chopin, pp.283-296

● ROSATO (P.), Processi melodici e costruzioni di senso nel walzer op.64 n.2, pp.297-322

● DELLA SCIUCCA (M.), Strutture narrative e sintattiche nella Barcarole op.60, pp.323-338

Annunci