FAUSTO TORREFRANCA L’UOMO, IL SUO TEMPO, LA SUA OPERA

GEN 205.115

  • ACANFORA TORREFRANCA A., Ricordo di Fausto Torrefranca, pp. 13-23

 

  • NICOLODI F., Fausto Torrefranca tra vocazione didattica e consapevolezza storica, pp. 25-37

 

  • ROSTIROLLA G., Fausto Torrefranca bibliografo e bibliofilo. Genesi e storia di una prestigiosa raccolta musicale, pp. 39-79

 

  • CARAPEZZA P. E., Webern e Varèse, due grandi compositori coetanei di Torrefranca, pp. 81-94

 

  • LUISI F.,  Specimen delle occasioni perdute nella ricerca del «segreto», pp. 95-104

 

  • DONATO G., Di una pretesa siciliana: «foll’è chi vole amare», unicum del ms. Perugia 431 (G20), pp. 105-119

 

  • WAGNER G., Note all’interpretazione di Fausto Torrefranca sul cambio di epoca del Settecento, pp. 121-131

 

  • FISCHER K., Osservazioni sull’avviamento alla storia el quartetto italiano di Fausto Torrefranca, pp. 133-140

 

  • BASSO A., Massoneria e musica nel Settecento italiano, pp. 141-150

 

  • CHIRICO T., Attività musicali a Reggio di Calabria e dintorni tra XVII e XIX secolo, pp. 153-188

 

  • FERRARO G., La diaspora dei musicisti calabresi del Cinque e Seicento, pp. 189-222

 

  • MISCHIATI O., Considerazioni in margine alla dedica come tramite tra compositore e committente, pp. 223-233

 

  • PUGLIESE A., Gasparino Fiorino musicista calabrese, pp. 235-350

 

  • TURANO F., NOSTRO C., Note per uno studio d’iconografia musicale in Calabria, pp. 351-369

 

  • ROSTIROLLA G., Bibliografia degli scritti di (e su) Fausto Torrefranca, pp. 371-394

 

 

 

Annunci