Dal libro al libretto: la letteratura per musica dal ‘700 al ‘900

GEN. 205 160

 

• FERRONI (G.), I paradossi del libretto, pp.1-6

• GOLDINI FOLENA (D.), Libro e libretto: definizione e storia di un rapporto, pp.7-20

• PETROBELLI (P.),Il libretto: a che cosa serve?, pp.21-28

• PIERFEDERICI (B.), L’edizione critica dell’Adriano in Siria di Metastasio, pp.29-44

• DECROISETTE (F.), Tra parola parlata e parola cantata: le auto-riscritture librettistiche di Goldoni, pp.45-58

• SALA DI FELICE (E.), Figaro e Susanna: sal Mariage alle Nozze di Figaro, pp.59-76

• SARANELLI (M.), Gli affetti di Maometto da Voltaire al melodramma di primo 800, pp.77-90

• VERDINO (S.), Non trovo l’argomento: inventio e dispositivo in Felice Romani, pp.91-114

• TATTI (M.), L’immaginario risorgimentale in alcuni libretti di Salvatore Cammarano, pp.115-130

• MELLACE (R.), La battaglia di Legnano. Metamorfosi ideologiche dal dramma borghese all’opera patriottica, pp.131-144

• SERIANNI (L.), Maschile e femminile nella librettistica verdiana, pp.145-164

• ROSTAGNO (A.), Temete, signor, la melodia. Metri e ritmi fra Verdi e la Scapigliatura, pp.165-190

• LUTAZZI (S.), Hoffmanniana: un autore e il suo mito in musica, pp.191.206

• GUARNIERI CORAZZOL (A.), Libretti da leggere e libretti da ascoltare: Didascalia scenica e parola cantata nell’opera italiana fra 800/900, pp.207-222

• ALFONZETTI (B.), Favola e musica nel teatro di Pirandello, pp.223-244

• DI STEFANO (A.), Voli novecenteschi da Casella a Petrassi, pp.245-260

Annunci