Atti del secondo congresso internazionale di musica : Firenze – Cremona, 11-20 maggio 1937

GEN. 205 6a

 

-BORIS DE SCHLOEZER, la funzione sociale del compositore, pp. 9-13

-ARTURO LOIRA, il pubblico e la musica, pp.15-23

-ENRICO DI SAN MARTINO, la musica contemporanea e la società dei concerti, pp.25-29

-IGOR MARKEVICH, I musicisti ed il pubblico, pp.31-35

– GUIDO PANNAIN, Il problema del pubblico, pp.36-40

– S. A. LUCIANI, La musica, arte postuma, pp.42-44

•SECONDA SEDUTA

– MAURICE CUVELIER, le relazioni tra la musica contemporanea ed il pubblico, pp.47-55

-ALFREDO CASELLA, Musica contemporanea e pubblico, pp.57-66

-CONRAD BECK, la musica ed il pubblico, pp.68-74

•TERZA SEDUTA

-LASZLO LAJTHA, La musica dei giorni d’oggi ed il pubblico, pp.83-88

– GIANANDREA GAVEZZENI, Il compositore e l’attitudine del pubblico verso la musica moderna, pp.90-96

-G. FRANCESCO MALIPIERO, I rapporti tra compositore e pubblico, pp.103-107

– ERNST KRENEK, Il punto di vista del compositore contemporaneo, pp.108-111

•QUARTA SEDUTA

-WILLI REICH, Il gusto musicale nella luce della statistica, pp.113-116

-GIULIO RAZZI, La musica lirica e sinfonica nella sua diffusion attraverso la radio, pp.118-124

-EMMANUEL BONDEVILLE, La radio e la musica cntemporanea, pp.125-127

-R. ALOYS MOOSER, L’influenza della radio sul gusto musicale, pp.129-133

-HANS ROSBAUD, La radio come mezzo di comunicazione del pubblico, pp.135-144

•QUINTA SEDUTA

-PAUL COLLARE, la radio per la cultura musicale, pp.145-155

-ANDRE’ SCHAFFNER, il disco, pp.156-165

-PIERO COPPOLA, La funzione educatrice del disco, pp.166-171

– LUIGI RONGA, La funzione educatrice della scuola, pp.172-179

-EMILE WUILLERMEZ, la missione e la responsabilità della critica, pp.180-185

– MICHELE LESSONA, Il gusto del pubblico e la musica contemporanea, pp.185-192

•SESTA SEDUTA

– FAUSTO TORREFRANCA, ciò che è vivo nella musica del passato, pp.195-204

-HERBERT GERIGH, Pratica d’esecuzione delle opera del passato in Germania, pp.205-209

-ANDREA DELLA CORTE, I problem concerni la rappresentazione delle opera, pp.210-217

•SETTIMA SEDUTA

– JACQUES BILLOUIN, elementi psico-fisiologici del problema della musica nei film, pp.219-227

-ANTONIO VERETTI, varie forme di musica nei film, pp.228-232

-SANDREO DE FEO, la musica nel cinematografo, pp.232-238

•OTTAVA SEDUTA

– FRANCESCO PASINETTI, collaborazione della musica col film, pp.239-243

– GIACOMO DEBENEDETTI, in sola o sullo schermo?, pp.245-251

•NONA SEDUTA

-ROLAND MANUEL, la musica presa nel soggetto, pp.253-256

– DARIUS MILHAUD, Wagner,Verdi ed il film, pp.257-260

-LIBERO INNAMORATI, I problem della registrazione musicale, pp.261-265

– ALBERTO CAVALCANTI, rapport tra regista e compositore, pp.265-271

•19-20 MAGGIO, PRIMA SEDUTA

-MAURICE EMMANUEL, I liuti e l’evoluzione musicale, pp.283-291

– FRANCESCO VATIELLI, rapport della musica violinistica con l’ultima letteratura per liuto, pp.292-299

-EGON WELLESZ, musicisti italiani alla corte di Vienna, pp.299-307

•SECONDA SEDUTA

-OAUL HINDEMITH, la viola d’amore, pp.309-313

– FAUSTO TORREFRANCA, profonda umanità di una rivoluzione musicale, pp.314-323

– LUIGI RONGA, creazione dello strumento e creazuione della musica, pp.324-330

Annunci