Alessandro Longo: l’uomo, il suo tempo, la sua opera : atti del Convegno internazionale di studi, Amantea, Arcavacata di Rende, 9-12 dicembre 1995

GEN. 205 273

 

-MIRIAM LONGO, Alessandro Longo nel ricordo della figlia Miriam, pp. 27-30

-LUCIO TUFANO, Storia, critica ed estetica della musica negli scritti di Alessandro Longo, pp. 31-61

-ANTONIO ROSTAGNO, La musica da camera italiana fra Ottocento e Novecento. L’ambiente napoletano e le suites per due strumenti di Alessandro Longo, pp. 63-91

-SERGIO MARTINOTTI, Ricognizione del pianismo del secondo Ottocento di area meridionale, pp. 93-103

-FRANCESCO ESPOSITO, GUIDO OLIVIERI, L’attività pianistica a Napoli al tempo di Alessandro Longo : Costantino Palumbo, pp. 105-152

-PIER PAOLO DE MARTINO, La scuola di Alessandro Longo : Tito Aprea, pp. 153-156

-ANTONINO MARCELLINO, La scuola pianistica napoletana a Catania : alcune testimonianze, pp. 157-166

-ANDREA POSTORINO, Le parafrasi pianistiche di Sigismund Thalberg, pp. 167-184

-GIORGIO SANGUINETTI, Le melodie tetracordali di Nicola D’Arienzo, pp. 185-203

-ALFREDO TARALLO, L’impegno cameristico del giovane Longo e le associazioni musicali a Napoli, pp. 205-231

-JOHANNES STREICHER, I rapporti tra Raffaello de Rensis e Longo, pp. 233-245

-DONATELLA CHIODO, La festa come luogo della romanza e della canzone nell’opera napoletana di fine Ottocento, pp. 247-265

-EMANUELA ERSILIA ABBADESSA, Alessandro Longo e Riccardo Zandonai, pp. 267-276

-CESARE ORSELLI, Recupero della classicità nella lirica da camera di Alessandro e Achille Longo, pp. 277-308

-RENATA CUMINO, L’idillio di un anno di Alessandro Longo : riflessioni sul rapporto musica-testo, pp. 309-330

-LUCA AVERSANO, La musica da camera per archi e pianoforte di Alessandro Longo, pp. 331-340

-EMILIA FADINI, Alessandro Longo revisore delle sonate di Domenico Scarlatti, pp. 341-370

-KAZIMIERZ MORSKI, Interpretazione creativa del testo : Domenico Scarlatti nella revisione di Alessandro Longo, pp. 371-389

-FRANCESCA SELLER, Il recupero della musica antica nell’editoria napoletana dall’Unità d’Italia alla Grande Guerra, pp. 391-400

-MARIA GRAZIA SITÀ, Aspetti della produzione pianistica di Alessandro Longo, pp. 401-417

-CARLA CIARDULLI, Achille Longo, compositore e critico napoletano, pp. 419-436

-TERESA EMILIA MEO, Alessandro Longo e la “Biblioteca d’oro”, pp. 437-452

-MARIANNA STARITA, “L’arte pianistica nella vita e nella coltura musicale” : storia e struttura, pp. 453-458

Annunci